Carrefour San Giuliano, apertura estiva fino le 24: contrari i sindacati

L'azienda estende l'apertua del punto vendita pisano fino a tarda sera, tutti i giorni compresi sabato e domanica. Contrari i Cobas: "Ricorso a lavoratori interinali e prova futura per i dipendenti, profitto alle spalle di chi è bisognoso di lavoro"

A parte da oggi 13 luglio l'orario estivo del Carrefour di San Giuliano Terme sarà prolungato: la chiusura è prevista per mezzanotte, mentre resta invariata al mattino alle ore 8.30. La previsione sarà valida tutti i giorni, sabato e domenica compresi.

"Pisa è una località ad alta vocazione turistica – afferma Guillame Seneclauze, Direttore Divisione Ipermercati Carrefour Italia – meta ogni anno, soprattutto durante il periodo estivo, di numerosi turisti provenienti anche dall’estero, dove fare la spesa fuori dalle fasce orarie canoniche è un’abitudine consolidata".

"Inoltre – prosegue Senecaluze – questa città è sede di una prestigiosa università, frequentata da studenti proveniente da ogni parte del mondo. Ebbene con questa apertura prolungata pensiamo di poter fornire un servizio anche a questa fetta di clientela, oltre naturalmente a tutti coloro, i quali per esigenze lavorative possono avere la necessità di fare la spesa a tarda sera".

Contrari i Cobas. "Dopo il famigerato accordo sulle domeniche di apertura – scrive il sincadaco – questo del prolungamento è un altro punto su cui Carrefour sta costruendo una cappa di piombo in cui imprigionare lavoratori e lavoratrici, non risparmiando loro minacce di scenari oscuri, come nuove dosi di contratti detti di solidarietà, mobilità, missioni, trasferte e altre diavoleriepadronali. Il fatto che si sia fatto ricorso sostanzialmente a inserimenti di personale interinale non solo va interpretato come cinica decisione di sfruttare a man bassa il bisogno di reddito di chi non ha un lavoro stabile, ma può significare anche sperimentazione dell'iniziativa, da affidare poi, organicamente, ai propri dipendenti".

"Ciò deve essere assolutamente impedito, come si deve stare attenti che non si creino rapporti ostili tra dipendenti Carrefour e personale interinale, perché questo farebbe il gioco di chi vegeta e ingrassa sulle nostre divisioni, sulla 'guerra tra poveri'. Questo è il momento in cui i 'poveri' sarà bene che siano solidali tra loro e, caso mai, la 'guerra', si uniscano per farla a chi sta sopra di loro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Un'offesa senza precedenti": è polemica sul video del trapper Bello Figo girato all'Università

  • Meteo, quando arriva la neve in pianura

  • Neve e ghiaccio in Toscana: allerta meteo

  • "Elicotteri da guerra nella fabbrica di Ospedaletto": Rebeldia contro Leonardo Spa

  • Donna scomparsa a Volterra: trovata morta in fondo alle Balze

  • Donna vuole buttarsi dal viadotto a Porta a Mare: salvata

Torna su
PisaToday è in caricamento