Cascina, qualità dell'aria: ordinanza per ridurre le Pm 10

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Il Comune di Cascina ha emesso una nuova ordinanza con cui vieta, dal 10 fino a lunedì 14 gennaio prossimo, l'accensione di fuochi all'aperto e gli abbruciamenti di sfalci, potature e residui vegetali. L'ordinanza invita inoltre la cittadinanza a limitare l’utilizzo dei mezzi privati di trasporto, privilegiando l’uso dei mezzi pubblici o di altri mezzi di trasporto a basso impatto ambientale.

Il nuovo provvedimento, che segue quello analogo già emesso nei primi giorni dell'anno, è necessario perché l'Arpat ha comunicato oggi a tutti i Comuni che rientrano nell'area di superamento denominata “Comprensorio del Cuoio di Santa Croce sull’Arno” (compreso Cascina), il raggiungimento del livello di criticità 2 per la qualità dell'aria, determinato dal ripetuto superamento, negli ultimi sette giorni, del valore limite per la media giornaliera delle PM10, così come rilevato dalla stazione di Santa Croce sull'Arno.

Considerato che permangono condizioni meteorologiche favorevoli alla formazione degli inquinanti nell’aria, l'ordinanza potrà essere prorogata anche nei giorni successivi al 14 gennaio 2019.

Torna su
PisaToday è in caricamento