Incendio del Serra: raccolta fondi per chi ha perso tutto tra le fiamme

Sul web è possibile fare delle donazioni in favore della famiglia di Andrea Zanotto e Francesco Bellinvia: le case di entrambi sono state bruciate dal rogo

Una delle case andate in fumo nell'incendio del Monte Serra

Hanno lasciato la loro casa senza avere nemmeno il tempo di raccogliere i propri effetti personali. Quando sono tornati l'hanno ritrovata distrutta dalle fiamme. Corrono sul web le raccolte fondi per le famiglie di Andrea Zanotto e Francesco Bellinvia. Entrambe le famiglie, piuttosto conosciute nel pisano, hanno infatti perso ogni cosa nel devastante rogo del monte Serra. Andrea Zanotto è giornalista e lavora per l'ufficio stampa dell'Aoup, mentre Francesco Bellinvia è fisioterapista e appassionato di montagna. Per entrambi si è subito attivata la macchina della solidarietà.

"Andrea Zanotto, padre di mia sorella Livia - si legge nella raccolta fondi lanciata su Facebook da Matilde Casalini - abitante a Montemagno nella frazione Ronchi, ha perso la casa in cui viveva nel rogo di Montemagno. La casa in cui abitava da 3 anni era quella che aveva sempre sognato ed è stata il frutto di tanti sacrifici e risparmi. Oggi di quella casa, come saprete, restano solo le macerie e Neve, la gattina di mia sorella, che è riuscito a portare in salvo. Andrea è fuggito durate la notte solo perché mio fratello Francesco ce l'ha fatta ad allertarlo telefonicamente, e non ha portato con se nemmeno una valigia in quanto, come gli altri abitanti che sono fuggiti, ha sperato di poter rientrare nella sua casa il girono successivo. Purtroppo non è stato così: la sua casa, insieme a tutto ciò che aveva, sono andati in fiamme. Quindi a oggi riparte da zero e con un mutuo da pagare. Per questo come familiari, chiediamo a tutti gli amici e a coloro che vorranno esprimere la loro solidarietà di versare anche un piccolo contributo per far fronte alle spese dei beni di prima necessità. Tutto ciò che verrà raccolto sarà prezioso. Ringraziamo tutti anticipatamente. Per coloro che preferiscono donare direttamente tramite iban: IT80F0306914010100000000318".

"Conosco personalmente i Bellinvia - questo invece l'appello lanciato da Michela e Rodney, sempre su Facebook - e purtroppo è una delle famiglie vittime dell’ incendio avvenuto sui monti Pisani. Hanno perso tutto, sono dovuti fuggire durante la notte. La casa è bruciata e i ragazzi adolescenti che frequentano la scuola superiore, necessitano quindi di abiti e materiale scolastico, libri etc. Cerchiamo di aiutarli con un contributo economico, in modo tale che possano almeno riprendere una vita 'normale' nonostante il caos del disastro di cui sono stati vittime ,causato dal maledetto piromane! Ogni donazione che verrà fatta, sarà direttamente depositata sul conto in banca del comandante dei paracadutisti folgore Gino Pietro Bellinvia, padre, nonno e suocero della famiglia che stiamo cercando di aiutare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Un'offesa senza precedenti": è polemica sul video del trapper Bello Figo girato all'Università

  • Meteo, quando arriva la neve in pianura

  • Neve e ghiaccio in Toscana: allerta meteo

  • Si ferma ad un distributore e si masturba 'di fronte' ad una donna che fa rifornimento

  • "Elicotteri da guerra nella fabbrica di Ospedaletto": Rebeldia contro Leonardo Spa

  • Donna scomparsa a Volterra: trovata morta in fondo alle Balze

Torna su
PisaToday è in caricamento