Cassonetti interrati in centro, è tutto pronto: si parte il 19 dicembre

L'amministrazione ha presentato le strumentazioni ed il piano di sviluppo della raccolta. I cassonetti informatizzati da marzo 2017 saranno accessibili sono con le apposite tessere

E' giunto a completamento il progetto dell'amministrazione comunale per il coordinamento fra la realizzazione dei cassonetti interrati ed il posizionamento dei nuovi contenutori fuoriterra, in tutto 42 postazioni (rispettivamente 22 e 20) che in centro storico assicureranno la raccolta differenziata dei rifiuti. Un investimento totale da 2,6 milioni di euro, con lo scopo di alzare la soglia al 65%, così come sta già accadendo nei quartieri di Putignano, Riglione, Pisanova e Cisanello con il porta a porta.

Le installazioni saranno operative a partire dal 19 dicembre, una volta ultimati i collaudi informatici. Per conferire i rifiuti nei 5 canali ordinari (organico, vetro, carta, multimateriale, indifferenziato) inizialmente non è necessaria nessuna autenticazione, saranno quindi a disposizione come normali postazioni. A partire da marzo 2017 invece i titolari di Tari riceveranno una tessera di riconoscimento, in due copie, che servirà a far aprire il portello. In pratica: si preme il pulsante, si passa la carta davanti il lettore, si apre e si butta il rifiuto.

"La distribuzione delle tessere partirà a gennaio - ha spiegato alla conferenza stampa di presentazione Marco Redini dell'Ufficio Ambiente - e interesserà 12mila utenze, 9 domestiche e 3 non. Chi non è registrato per la Tari non avrà la card, è un modo per individuare le irregolarità. Per le utenze non domestiche resterà il porta a porta per la carta, perché spesso sono di grandi dimensioni i cartoni per i negozi; discorso simile per bar e ristoranti circa l'organico, che sarà ritirato ogni giorno, e il vetro, che sarà raccolto a cadenza bisettimanale".

I cassonetti sono informatizzati e collegati ad una centralina capace di monitorarli in tempo reale. "Il sensore volumetrico - ha proseguito Redini - metterà in allerta il sistema nel caso venga riempito, e così sarà possibile valutare la necessità di un intervento per tempo, per evitare l'abbandono di rifiuti. E' comunque una gestione da tarare anche sul campo. Al momento è prevista una raccolta giornaliera, dalle 6 alle 20".

Le nuove dotazioni permetteranno efficienza e risparmi di gestione: "Mezzi di raccolta e cassonetti sono all'avanguardia, frutto di un investimento di Geofor di 900mila euro. I camioncini possono svuotare un contenitore in 60 secondi, con un solo operatore che non deve nemmeno scendere dal mezzo".

Soddisfatto l'assessore all'ambiente Salvatore Sanzo: "E' stato un lavoro impegnativo, ma abbiamo finito entro 3 anni come da programma e rientrando nei costi stabiliti. Ringrazio per questo gli uffici, ed anche la pazienza dei cittadini. Ma è stato fatto tutto per una città più pulita e per valorizzare i percorsi turistici cittadini. Serve ora assicurarsi che la qualità della raccolta sia alta, proseguiremo quindi con l'attività di informazione, anche per il porta a porta, pronti a dialogare con i cittadini per articolare al meglio il servizio. La prospettiva è arrivare ad applicare una tariffazione puntuale abbassando i costi per la collettività".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sindaco Marco Filippeschi: "E' un salto di qualità per la città, punto fondamentale per il mio 2° mandato. Voglio ringraziare il presidente Marconcini per il grande contributo che ha dato. Ora due grandi obiettivi: raggiungere gli standard di legge per la differenziata e superare i comportamenti non corretti. Facciamo appello alla collaborazione dei cittadini. Sappiamo che abbiamo sulle nostre spalle 150mila persone e non solo i residenti, puntiamo a migliorare sempre di più la gestione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'emergenza ferma il Giugno Pisano: saltano Luminara, Gioco del Ponte e Palio

  • Emergenza Coronavirus: distribuzione di mascherine a domicilio per i cittadini pisani

  • Coronavirus: al via i tamponi in auto, come i 'pit stop'

  • Coronavirus: 196 nuovi casi in Toscana, il dato più basso dall'inizio dell'epidemia

  • Coronavirus, i balneari pisani attendono con fiducia la bella stagione

  • Coronavirus: 175 nuovi casi in Toscana, il numero dei guariti supera i deceduti

Torna su
PisaToday è in caricamento