Semplificare la burocrazia: Castelfranco finalista al premio 'E-Gov 2012'

"E-Gov" è un convegno che premia le pubbliche amministrazioni che utilizzano meglio la Rete e il Pc per semplificare la burocrazia. Quest'anno Castelfranco di Sotto si è qualificato tra i Comuni più virtuosi

Il comune di Castelfranco di Sotto ha partecipato al premio 'E-Gov 2012' con un proprio progetto di dematerializzazione qualificandosi tra i progetti finalisti presentati durante il Convegno tenutosi a Riccione il 20 Settembre scorso. Il Comune infatti è impegnato dal 2010 nel processo di dematerializzazione documentale, con l’obiettivo di aumentare la facilità di accesso ai cittadini, rendere trasparente il percorso dei documenti e diminuire i costi gestionali.

A partire dal 1 gennaio 2011 è stato attivato il nuovo protocollo informatico con la digitalizzazione dei documenti cartacei etichettati con codice a barre (scannerizzazione della posta e segnatura dei documenti con attribuzione di un codice a barre), l’assegnazione telematica agli uffici destinatari interni (attraverso l’uso di scrivanie virtuali) e la gestione del flusso documentale su dette scrivanie.

Ciascun ufficio organizza e cataloga la propria documentazione digitale in fascicoli elettronici, nel rispetto dei criteri di classificazione archivistica adottati dall’amministrazione. Gli atti amministrativi (determine, ordinanze, delibere), sono così diventati veri e propri documenti informatici, sottoscritti con firma digitale da parte del Sindaco e dei responsabili eliminando completamente l’uso della carta.

Dal 1° gennaio 2011, il Comune di Castelfranco di Sotto ha inoltre adottato anche il servizio dell’Albo Pretorio on line, raggiungibile dalla home page del sito web del Comune. Gli atti amministrativi vengono pubblicati all’albo pretorio elettronico in modalità automatica in modo che cittadini e imprese possano consultare comodamente da casa tali atti e controllare l'azione della stessa pubblica amministrazione.

Nell’ambito della gestione del Protocollo è stato inoltre introdotto l’uso di strumenti tecnologici finalizzati alla semplificazione delle procedure e alla riduzione dei costi quali la PEC (posta elettronica certificata). La Posta Elettronica Certificata è un tipo speciale di e-mail che consente di inviare/ricevere messaggi di testo e allegati con lo stesso valore legale di una raccomandata con avviso di riceviment, permettendo di scambiare documenti con valore legale.

"Questa amministrazione – spiega l’Assessore Cristian Pardossi - è impegnata attivamente nel processo di semplificazione delle procedure amministrative, con l’obbiettivo di ridurre i tempi di attesa dei cittadini e delle imprese, aumentare la facilità di accesso e renderne trasparente il percorso dei documenti. In questa ottica e in attuazione del recente Codice dell’Amministrazione digitale (d.lgs. 235/2010) abbiamo quindi attivato il percorso di dematerializzazione documentale che rappresenta un punto di partenza rispetto ad un lavoro che dovrà continuare".

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Un'offesa senza precedenti": è polemica sul video del trapper Bello Figo girato all'Università

  • Meteo, quando arriva la neve in pianura

  • Neve e ghiaccio in Toscana: allerta meteo

  • "Elicotteri da guerra nella fabbrica di Ospedaletto": Rebeldia contro Leonardo Spa

  • Donna vuole buttarsi dal viadotto a Porta a Mare: salvata

  • Donna scomparsa a Volterra: trovata morta in fondo alle Balze

Torna su
PisaToday è in caricamento