Solidarietà: cena al ristorante 'Le Porte' colpito dall'incendio del Serra

Oltre 70 persone all'appuntamento voluto da Confesercenti per la festa autunnale dell'Anva

Un modo concreto per aiutare le attività commerciali che stanno ancora risentendo delle conseguenze del devastante incendio del mese scorso sul Monte Pisano. Questo lo spirito con cui Confesercenti Toscana Nord ha scelto di organizzare la sua tradizionale cena per la festa autunnale dell'Anva, il sindacato di categoria degli ambulanti, presso il ristorante 'Le Porte' sul Monte Serra.

Venerdì sera oltre 70 persone hanno cenato in allegria nel locale di Paolo e Silvio Degli Innocenti, alla presenza anche del sindaco di Calci Massimiliano Ghimenti, dell'assessore Stefano Tordella e del sindaco di Vicopisano Juri Taglioli. Per l'associazione presente il direttore Toscana Nord Miria Paolicchi, il vicepresidente area pisana Massimo Rutinelli, il responsabile Simone Romoli, il coordinatore Valdera e Valdicecina Claudio Del Sarto, il presidente Anva Toscana Nord Leonetto Pierotti, il presidente Anva Pisa Roberto Luppichini ed il presidente della commissione mercato del Duomo Gianmarco Boni.

"Abbiamo deciso di organizzare sul Monte Serra la nostra tradizionale festa dell'Anva - spiega Simone Romoli - per dare un aiuto concreto ad una attività che sta ancora subendo le conseguenze dell'incendio con la chiusura della strada dal versante di Calci. I nostri ambulanti hanno risposto in massa al nostro invito e di questo li ringraziamo. Questa iniziativa non è certo isolata. Come già annunciato nelle prossime settimane faremo una nuova cena, aperta ai dirigenti delle quattro aree della provincia di Pisa di Confesercenti Toscana Nord, questa volta al ristorante I Cristalli sempre sul Monte Serra. Poi ricordiamo la raccolta fondi ancora aperta presso il conto corrente dedicato alla Cassa di Risparmio di Volterra (IT82A0637014000000010009646 con la causale 'Monte Serra') ed infine il 22 novembre il concerto con la tribute band dei Pink Floyd al teatro di Ponsacco con parte del ricavato che confluirà nello stesso conto corrente".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'occasione è stata propizia per lanciare un appello affinchè si faccia il possibile, in questo caso da parte della Provincia, per la riapertura della strada per il Serra da Calci. Ancora Romoli: "Gli interventi di messa in sicurezza dal punto di vista forestale stanno procedendo e sono in parte conclusi nel primo tratto. C'è ancora la questione dei nuovi guard rail e dell'asfaltatura di quei punti in cui anche la strada è stata attraversata dal fuoco. Ovviamente la sicurezza viene prima di tutto, ma c'è anche da pensare alle attività commerciali che in questo periodo per loro lavorativamente molto importante, stanno perdendo clientela proprio per la chiusura della strada. Invitiamo quindi la Provincia (appena eletto chiederemo subito un incontro al nuovo presidente) a valutare un'accelerazione dei tempi e, magari, riaprire la strada con vincoli previsto dal codice della strada come il limite di velocità ed il cartello 'strada senza parapetti'".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spiagge di ghiaia a Marina, alga tossica 6 volte oltre i limiti: "Fate attenzione"

  • Scuola, nuovo incontro per la ripartenza: si va verso il prolungamento della didattica a distanza

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più e zero decessi nelle ultime 24 ore

  • Consegna a domicilio di cocaina: in manette due fratelli pusher

  • Coronavirus, sette nuovi casi: nessun positivo in più a Pisa

  • Coronavirus in Toscana: 19 nuovi casi, ultimo paziente in terapia intensiva

Torna su
PisaToday è in caricamento