A Ponsacco un nuovo Centro di distribuzione postale

Oltre a Ponsacco il nuovo Centro di recapito ha competenza su altri 14 comuni per un totale di 167.478 abitanti

Un nuovo Centro di distribuzione postale a Ponsacco. La sede, in via Firenze 16, è stata progettata e realizzata in modo funzionale e moderno, può contare su 1.160 mq di spazio interno e ben 600 mq di cortile e dispone di attrezzature di ultima generazione che permettono di ottimizzare il lavoro degli addetti. Di nuova concezione gli strumenti di lavoro, come i carrelli per la movimentazione interna della posta, le bilance e i casellari, che permettono ai portalettere di ordinare e gestire la corrispondenza più velocemente.

A presentare i nuovi locali del CD di Ponsacco, la responsabile Ingegneria e Sicurezza MAL Centro Nord Maddalena Torelli, la responsabile Gestione Operativa Toscana Paola Capista e il responsabile RAM 2 Agostino Avenale. “Presso il nuovo Centro di Distribuzione di Via Firenze - precisa Agostino Avenale - lavorano 98 addetti tra portalettere e operatori interni. I volumi su base previsionale annua che questa sede gestirà sono molto importanti poiché si attestano in circa 321.000 kg per la corrispondenza 'ordinaria' e in circa 532.000 invii per la posta a firma e pacchi”.

Il bacino territoriale di riferimento per la sede di via Firenze è stato suddiviso in 37 zone di recapito e 4 zone decentrate sul presidio di Navacchio a cui si aggiungono 23 linee business e 1 linea mercato. Oltre a Ponsacco il nuovo Centro di recapito ha competenza su altri 14 comuni: Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme Lari, Cascina, Crespina Lorenzana, Fauglia, Orciano Pisano, Palaia, Peccioli, Pontedera, Terricciola e Vicopisano.
Il Centro di recapito di Ponsacco ha a disposizione un parco mezzi che comprende 31 auto, 33 motorini e 1 furgone con i quali quotidianamente i portalettere raggiungono 167.478 abitanti, 57.276 numeri civici, 70.434 abitazioni e 10.720 attività commerciali tra uffici e negozi, percorrendo quasi 1.915 km medi al giorno.

Tutti i portalettere sono dotati di palmare e con i loro terminali potranno gestire la corrispondenza ordinaria e a firma in maniera veloce e tracciata portando a domicilio una serie di servizi postali e di pagamento sia per i privati che per i professionisti. Infatti, il destinatario della corrispondenza può pagare da casa o dal posto di lavoro, nello stesso momento in cui avviene la consegna della posta o del pacco, tramite carta Postamat, Postepay o utilizzando le carte di debito del circuito Cirrus/Maestro.

Il nuovo Centro dunque si propone di migliorare la qualità del servizio e dei tempi di consegna anche attraverso nuove strutture, nuovi processi organizzativi e nuove logiche distributive.

Potrebbe interessarti

  • Sos pancia gonfia: le cause e i rimedi naturali più efficaci

  • Mantenere puliti i capelli: le abitudini più comuni da evitare

  • Come pulire e igienizzare i bidoni della spazzatura

  • Calli e duroni che dolore! I consigli per gli inestetismi dei piedi

I più letti della settimana

  • Tutti con gli occhi al cielo: arriva l'eclissi di Luna

  • Scooter contro auto: muore 18enne

  • Trovato cadavere in un'auto con un coltello nel petto

  • All'ospedale Cisanello il metabolismo si studia in una stanza

  • Morto in scooter a 18 anni: la polizia cerca un possibile testimone chiave

  • "Ero al pronto soccorso", ma non era vero: 36enne torna ai domiciliari

Torna su
PisaToday è in caricamento