Gagno: ancora chiuso il centro sociale costato 195mila euro

Voluta dai cittadini ed inserita nel bilancio partecipato 2008, la struttura non è stata ancora aperta. Il consigliere comunale del PDL Buscemi ha presentato un question time al sindaco sollecitando l'apertura in vista della bella stagione

Il consigliere comunale Riccardo Buscemi ha presentato un question time sulla mancata apertura della struttura per attività sociali ed associative realizzata dal Comune di Pisa all'interno del giardino attrezzato di Gagno. Si tratta di una bella struttura in legno, di 125 mq oltre all'area esterna, dotata di bar e servizi igienici, realizzata a seguito della consultazione popolare per il Bilancio Partecipato 2008. Tra le varie proposte ricevute per il quartiere, l'allora Circoscrizione 6 puntò a realizzare in Gagno un centro socio-culturale destinato ad attività sociali ed associative per bambini e persone anziane. "Superati i soliti problemi burocratici e soprattutto di risorse - afferma Buscemi - la struttura è stata realizzata dopo quatto anni ed ultimata solo il 31 maggio 2012. Ma da allora non è stata ancora aperta alla cittadinanza, malgrado le forti aspettative dei cittadini di utilizzare quel luogo nato appunto per favorire l'aggregazione".

"La spiegazione sul perché, dopo avere speso 195mila euro per realizzare il cottage, il Comune ne ritardi ancora la sua apertura potrebbe risiedere nel canone troppo elevato (che tiene però conto dell'ubicazione, della consistenza e delle condizioni) che un'ipotetica associazione dovrebbe pagare per la concessione dell'immobile: 1.312 euro al mese se non viene svolta l'attività di bar, 1.968 euro al mese con il bar - spiega ancora il consigliere pidiellino - è ovvio che un'associazione deve avere le spalle molto larghe per riuscire a pagare quegli importi, oltre a fornire le garanzie necessarie di solvibilità, come fidejussioni o cauzioni. Ma non essendo ancora stata bandita la gara, non è possibile sapere se esiste un'associazione con tale patrimonialità. E nell'attesa della gara, ancora da bandire, o di altra soluzione, il cottage, finito da un anno, resta ancora chiuso".

"La soluzione di buon senso, intermedia, potrebbe essere quella di assegnare provvisoriamente la gestione delle struttura al CPT 6 in attesa dell'esito della gara - conclude Buscemi - arriva la bella stagione ed il luogo è l'ideale per anziani e bambini. Tenerlo ancora chiuso sarebbe l'ennesimo spreco inspiegabile. Io e gli abitanti di Gagno aspettiamo dal sindaco una risposta e una data per l'apertura del cottage".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, quando arriva la neve in pianura

  • "Un'offesa senza precedenti": è polemica sul video del trapper Bello Figo girato all'Università

  • Si ferma ad un distributore e si masturba 'di fronte' ad una donna che fa rifornimento

  • Neve e ghiaccio in Toscana: allerta meteo

  • "Elicotteri da guerra nella fabbrica di Ospedaletto": Rebeldia contro Leonardo Spa

  • Donna scomparsa a Volterra: trovata morta in fondo alle Balze

Torna su
PisaToday è in caricamento