Cerimonia al Sant'Anna per chi conclude gli studi: ci sarà l'ex allievo Giuseppe Provenzano

Il ministro sarà a Pisa per festeggiare con gli studenti il prossimo 15 febbraio

La Scuola Superiore Sant’Anna festeggia il talento dei propri allievi che hanno concluso il loro percorso di studio. Sabato 15 febbraio con inizio alle ore 10 in aula magna è in programma la cerimonia di consegna dei diplomi di licenza e di licenza magistrale agli ordinari, ovvero coloro che hanno seguito i corsi di formazione universitaria integrativa rispetto a quelli erogati dall’Università di Pisa, e a coloro che hanno conseguito il PhD.

La data è stata scelta in coincidenza con il giorno in cui fu emanata la legge istitutiva della Scuola Superiore Sant’Anna, esattamente il 14 febbraio del 1986. La cerimonia si arricchisce con l’assegnazione e la consegna dei premi intitolati a Samuel Picchi, il dipendente scomparso prematuramente che aveva lavorato fianco a fianco con le allieve e gli allievi per il Collegio, e a Giovanni Spitali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In programma anche la prolusione della rettrice, Sabina Nuti, e il saluto dell'ex allievo Giuseppe Provenzano, ministro per il sud e la coesione territoriale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spiagge di ghiaia a Marina, alga tossica 6 volte oltre i limiti: "Fate attenzione"

  • Scuola, nuovo incontro per la ripartenza: si va verso il prolungamento della didattica a distanza

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più e zero decessi nelle ultime 24 ore

  • Consegna a domicilio di cocaina: in manette due fratelli pusher

  • Coronavirus, sette nuovi casi: nessun positivo in più a Pisa

  • Coronavirus in Toscana: 19 nuovi casi, ultimo paziente in terapia intensiva

Torna su
PisaToday è in caricamento