Chiesa San Francesco: 7° posto a 'I Luoghi del Cuore' FAI

Il parroco della chiesa ringrazia i 25mila che hanno votato la struttura durante la campagna. Pubblicate due foto inedite 

La campagna 'I Luoghi del Cuore' FAI, oltre ai Monti Pisani vincitori, aveva un altro 'concorrente illustre' di Pisa: la Chiesa di San Francesco. La struttura, chiusa ormai da quasi tre anni (aprile 2016), è arrivata settima nella classifica nazionale. Il parroco della chiesa, Padre Giuliano, insieme alla comunità che rappresenta, ha voluto ringraziare le 25mila persone che hanno votato, in quanto "di fatto hanno adottato la nostra chiesa". 

Ecco che così sono state rese pubbliche due foto dall'ufficio stampa realizzate poche settimane fa dal FAI: "Immagini certamente dolorose - scrive la parrocchia - per chi da 3 anni non può rimettere piede nella sua chiesa parrocchiale, ma di una 'bellezza' unica, che ci permette di vedere lo stato attuale della nostra chiesa, tra le più antiche della città, seconda per importanza dopo la Primaziale".

Protenzioni e impalcature celano allo sguardo la maestosità della cattedrale. "La bellezza artistica della nostra chiesa - prosegue l'ufficio stampa - soffocata da teli e imbracature metalliche, tuttavia rimane, ed è oggi sottolineata dalle due colonne laterali che immettono nel braccio di sinistra e di destra, che ora, liberate dalla morsa delle panche si stagliano verso l'alto, quasi a ricordarci che, nonostante la sciagura della chiesa chiusa, non dobbiamo rimanere ancorati al 'dolore' terreno, ma continuare a volgere il nostro sguardo e la nostra attenzione al cielo, meta finale del nostro cammino terreno".

Si notano tutte le strutture tecniche poste per la conservazione del bene e per il successivo avvio dei lavori di recupero. A breve delle reti metalliche saranno innalzate per permettere di lavorare sulle 18 grandi travi, di cui 15 marce, che sorreggono il tetto.

san francesco fai impalcature lavori febbraio 2019

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Profonda tristezza.. e poi tanti dicono di essere prodi pisani, tralasciando una delle nostre più belle e antiche chiese cittadine, forse se dentro ci giocavano una partitella a pallone a quest'ora era gia restaurata

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Ghezzano, incidente nei pressi della Lidl: ferito un ciclista

  • Cronaca

    Migrante morto nel rogo in Calabria: il 29enne era stato spacciatore a Pisa

  • Cronaca

    Municipale, più agenti in centro storico: "Operazione che ricadrà sulle periferie"

  • Cronaca

    Case popolari a Sant'Ermete, il Comune: "Nessun dialogo con chi fa dell'illegalità una bandiera"

I più letti della settimana

  • Intervento chirurgico eccezionale a Cisanello: salvato paziente in gravi condizioni

  • Trascinata dall'auto del fidanzato: è grave

  • Via Cattaneo: chiusa la macelleria islamica

  • Vive in cantina, occupa una casa in Sant'Ermete e il Comune gli fa causa: "Uno dei tanti casi, servono risposte"

  • Tatuatore pisano tiene in ostaggio due persone armato di pistola e coltello: arrestato

  • 'A Silvia' e l'ispirazione poetica: quando Giacomo Leopardi ritrovò l'amore a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento