Scuola elementare 'Zerboglio': un chiodino infilzato in una mela

La scoperta è stata effettuata lunedì da un bambino della classe quinta. Il frutto non faceva parte della derrata alimentare distribuita in mattinata, ma si tratta di una mela rimasta in classe per qualche giorno

Un chiodino infilato in una mela rimasta in classe per una settimana.
È quanto è stato rinvenuto questa mattina da un bambino della classe 5° della scuola elementare 'Zerboglio'. L’episodio intorno alle 11.00 quando sono state distribuite le mele che fanno parte della merenda mattutina.

Il chiodo da disegno è stato però rinvenuto in una mela che non faceva parte della derrata distribuita questa mattina visto che le mele in distribuzione oggi sono di tipo STARK mentre il corpo estraneo si trovava in una mela di tipo GOLDEN, distribuita per la merenda del 29 settembre scorso e quindi giacente già da diversi giorni nell'aula.

Non è ancora chiaro perché il bambino stesse mangiando la mela 'avanzata' e non quella appena distribuita.
 
"Il chiodo, come visibile nella foto, sporgeva dalla buccia per 3-4 mm circa dando l'impressione di essere stato conficcato volontariamente, e sembra essere un chiodino utilizzato per appendere i disegni all'interno delle aule - fanno sapere dall'amministrazione comunale - l'oggetto non è assolutamente riconducibile a nessuno degli utensili utilizzati nella preparazione dei pasti/frutta consegnati nelle scuole ed è comunque stato rinvenuto in un frutto che è palesemente rimasto nella scuola per parecchi giorni. I/Le  dirigenti scolastici/che - proseguono dal Comune - sanno che la frutta deve essere consumata nel giorno stesso o al massimo il giorno immediatamente successivo alla distribuzione  e che eventualmente la frutta rimanente può essere consegnata ai/alle bambini/e per portarla a casa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La direzione servizi educativi del Comune di Pisa sta in ogni caso provvedendo a richiamare i/le dirigenti scolastici/che affinchè le indicazioni ricevute siano osservate tassativamente da tutti/e i/le insegnati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, approvato il decreto scuola: ecco cosa cambia

  • Coronavirus, l'emergenza ferma il Giugno Pisano: saltano Luminara, Gioco del Ponte e Palio

  • In Toscana scatta l'obbligo delle mascherine: chi deve indossarle e in quali occasioni

  • Emergenza Coronavirus: distribuzione di mascherine a domicilio per i cittadini pisani

  • Coronavirus, i balneari pisani attendono con fiducia la bella stagione

  • Coronavirus: 175 nuovi casi in Toscana, il numero dei guariti supera i deceduti

Torna su
PisaToday è in caricamento