Lavori pubblici, chiusa la gara per il recupero della Sapienza: 6 offerte da valutare

Il palazzo è chiuso dal maggio 2012 per problemi strutturali. Lo scorso 29 giugno si è conclusa la gara e sono 6 le offerte pervenute, per un costo degli interventi di 12 milioni di euro. Nelle prossime settimane le valutazioni fino all'aggiudicazione

La sede storica dell'Università segue le tappe per il recupero con la prima seduta di gara per l'assegnazione dei lavori. I termini del bando si sono chiusi lo scorso 29 giugno e le offerte pervenute sono state 6. Iniziato ieri l'iter che prevede la valutazione di ammissibilità delle offerte, il giudizio tecnico ed economico, fino all'aggiudicazione.

Il costo dei lavori complessivo è di 12 milioni di euro, comprensivo di Iva (base d'asta 9.8 milioni). Il finanziamento è coperto per 3 milioni dalla Fondazione Pisa, altri 3 dalla Regione Toscana derivanti dalla vendita delle azioni di Sat, poi altri 3 circa dai Ministeri dell'Università e la Ricerca e Beni ed Attività Culturali. Il reso è a carico dell'Ateneo.

La Sapienza ha chiuso i battenti il 29 maggio 2012, a seguito delle verifiche dei Vigili del Fuoco che hanno riscontrato pericoli di cedimenti. L'intervento comprende lavori di adeguamento, consolidamento e riorganizzazione funzionale dell'edificio, compresa la fornitura e posa in opera di arredi ordinari e tecnici, come un sistema archivi compattabili ignifughi.

Vincerà chi formulerà l'offerta economicamente più vantaggiosa, con a fianco i criteri di qualità e rapidità dei lavori. Saranno assegnati: 30 punti per il prezzo, 18 punti per gestione cantiere e ambientale, 21 punti per miglioramento delle prestazioni energetiche, 23 punti per miglioramenti delle soluzioni architettoniche e funzionali di progetto nel rispetto delle caratteristiche monumentali e di salvaguardia dell'edificio, 5 punti per garanzie aggiuntive alle forniture di arredi ordinari e tecnici e sostenibilità ambientale, 3 punti per il tempo di esecuzione.

Potrebbe interessarti

  • Estate in spiaggia ma occhio agli altri: ecco il bon ton del Codacons

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Peccioli: morta una donna

  • Maltempo: codice giallo per temporali nelle zone interne orientali della Toscana

  • Si sente male in agriturismo: morto

  • Alcol e droga a 16 anni: ricoverata in gravi condizioni

  • Due lievi scosse di terremoto a Castelnuovo Val di Cecina

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

Torna su
PisaToday è in caricamento