La Fontina: chiusi gli spazi della Nuova Periferia Polivalente

Gli attivisti della palestra popolare hanno trovato la mattina di martedì il cancello con le catene. Presente un cartello di spiegazione da parte della Provincia di Pisa

Sono tornati i lucchetti alla Nuova Periferia Polivalente, lo spazio abbandonato a La Fontina che fu riaperto nel 2012 dal Movimento Occupy Pisa e che aveva avuto l'appoggio dei comitati di quartiere. Un cartello della Provincia di Pisa spiega: "L'intera area recintata è stata chiusa a suo tempo dalla Provincia per ragioni di sicurezza in quanto all'interno sono presenti pericoli che possono recare danni all'incolumità delle persone. E' stata nuovamente occupata manomettendo le chiusure e rendendo difficile la possibilità di intervenire da parte della Provincia".

"Troviamo inaccettabile - scrivono in una nota gli attivisti della palestra popolare - che la provincia di Pisa ritenga responsabili del suo mancato intervento coloro che dopo dieci anni di abbandono, da oltre 5 anni, hanno riqualificato e reso fruibile nuovamente l'area e che questa sia l'unica possibile risposta da parte delle istituzioni locali. Sono le chiusure della Provincia a rendere pericoloso lo spazio e a limitare la possibilità di fruizione dei campi, della palestra e del passaggio pedonale. Da parte nostra continueremo col nostro percorso e riapriremo al più presto lo spazio restituendolo al quartiere e alla città".

cartello provincia polisportiva polivalente la fontina

Potrebbe interessarti

  • Sos pancia gonfia: le cause e i rimedi naturali più efficaci

  • Mantenere puliti i capelli: le abitudini più comuni da evitare

  • Come pulire e igienizzare i bidoni della spazzatura

  • Calli e duroni che dolore! I consigli per gli inestetismi dei piedi

I più letti della settimana

  • Tutti con gli occhi al cielo: arriva l'eclissi di Luna

  • Scooter contro auto: muore 18enne

  • Trovato cadavere in un'auto con un coltello nel petto

  • All'ospedale Cisanello il metabolismo si studia in una stanza

  • Morto in scooter a 18 anni: la polizia cerca un possibile testimone chiave

  • "Ero al pronto soccorso", ma non era vero: 36enne torna ai domiciliari

Torna su
PisaToday è in caricamento