Università di Pisa in lutto: è morta la professoressa Cinzia Chiappe

Era docente di Chimica organica al Dipartimento di Farmacia

Ateneo pisano in lutto per la scomparsa della professoressa Cinzia Chiappe, docente di Chimica organica al dipartimento di Farmacia dell’Università di Pisa. Cinzia Chiappe si era laureata nel 1985 in Chimica e Tecnologia farmaceutiche presso l’Università di Pisa e nel 1989 aveva conseguito il titolo di dottore di ricerca in Scienze chimiche. Dopo due anni come collaboratore chimico presso ARPAT (allora USL), nel 1992 era entrata a far parte del Dipartimento di Chimica bioorganica e biofarmacia dell'Università di Pisa in qualità di ricercatore universitario, divenendo nel 1998 professore associato e poi nel 2002 professore ordinario di Chimica organica.

Dal 1999, i suoi principali interessi di ricerca si sono focalizzati sulla chimica dei liquidi ionici e sulle loro applicazioni. Utilizzando gli strumenti della chimica fisica-organica il suo gruppo di ricerca si è dedicato a ottenere informazioni sui liquidi ionici e sulle loro proprietà fisico-chimiche e biologiche, spesso correlando i risultati sperimentali con calcoli teorici. In questo settore, ha sviluppato diversi progetti in cui, utilizzando questi 'sali' liquidi a temperatura ambiente, è stato possibile mettere a punto nuovi processi chimici più sostenibili in grado di fornire nuovi composti e materiali. Obiettivo del suo lavoro di ricerca è stato infatti quello di progettare e sintetizzare nuove classi di liquidi ionici, con proprietà ottimizzate per una specifica applicazione, da utilizzare come solventi e/o catalizzatori in problemi reali: in altre parole per ottenere reazioni chimiche più efficaci o per sviluppare nuovi processi più efficienti in termini energetici e di impatto ambientale.

Cinzia Chiappe è stata più volte Principal Investigator per programmi di ricerca finanziati dal Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), MIUR, Fondazioni (CaRiPi), Regione Toscana e Comunità Europea. Inoltre, è stata responsabile di progetti di ricerca finanziati da grandi (ENI, Processi Innovativi, TKT), piccole e medie imprese.
È stata autrice o co-autrice di oltre 200 pubblicazioni peer-reviewed e di alcuni capitoli di libri in RSC- ACS, Wiley e monografie sui liquidi ionici. Ha tenuto oltre 75 conferenze su invito a congressi internazionali e presso istituzioni accademiche e di ricerca.
È stata rappresentante italiana per l’azione COST CM 1206 EXIL - Exchange on Ionic Liquids. Membro della Società Chimica Italiana e dell'American Chemical Society, nel 2014 è stata nominata fellow della Royal Society of Chemistry. 

Dal 2012, è stata inoltre membro del Advisory Board della rivista Green Chemistry, RSC, ed è stata Membro dell’Advisory Board del COIL5, leader del WG1 'Synthesis & Development of Ionic Liquids' nell’azione COST-Exil; Membro della Conferenza Green Solvents (2016, DECHEMA); Membro dell’International Committee European Symposium of Organic Chemistry (ESOC); Membro del Advisory Board del COIL-2017; membro della Commissione Ricerca della Società Chimica Italiana. Dal 2018 era coordinatore del corso di dottorato del dipartimento di Farmacia (Scienze del farmaco e delle sostanze bioattive) e presidente del centro CIRESS, il Centro interdipartimentale di ricerca sull’energia per lo sviluppo sostenibile, nonchè membro della commissione ASN per il settore 03/C1 (Chimica Organica).

Nel 2013 è stata insignita della Medaglia Mangini della Società Chimica Italiana, Divisione di Chimica organica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 9 e 10 novembre

  • Via Caruso: incendio nella facoltà d'Ingegneria

  • Forti temporali in arrivo: allerta meteo arancione

  • Corso Italia: inaugurato il nuovo negozio Dan John

  • I consigli per pulire i termosifoni e farli funzionare meglio

  • Al Cep l'ultimo saluto alla giovane morta al rave party

Torna su
PisaToday è in caricamento