Circolo Arci Ospedaletto dice no alla Centrale a biomasse

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

La Casa del Popolo, circolo Arci di Ospedaletto, facendosi portavoce della ferma contrarietà espressa durante alcune assemblee cittadine svoltesi qualche mese addietro ed in cui erano presenti alcuni esponenti politici cittadini (oltre all'assessore Zambito), alla possibile costruzione di una centrale di biomassa nel territorio del quartiere (o nelle zone confinanti), esprime la ferma volontà di adottare qualsiasi tipo di iniziativa che riterrà occorrente e più opportuna per ostacolare la realizzazione del progetto, nascente da un supposto accordo che, in ogni caso, violerebbe ogni elementare e formalizzata disciplina ambientale vigente.
Non possiamo tollerare che la salute dei nostri concittadini venga barattata con strategie economiche, che esulano e contrastano il loro benessere fisico oltre che la loro qualità di vita.
E' importante che si conosca l'irremovibilità della nostra posizione non mediabile, in quanto siamo certi che, prima di autorizzarci implicitamente ad un inevitabile scontro, chi ha la responsabilità decisionale annulli qualsiasi ipotesi di accordo con la società che ha programmato la costruzione della centrale nella nostra zona.

Torna su
PisaToday è in caricamento