Calci, dopo l'incendio si torna a casa, il sindaco: "Il Governo riconosca l'emergenza nazionale"

Scaduta l'ordinanza di allontanamento. Il sindaco Ghimenti raccomanda prudenza e spinge per l'intervento nazionale a sostegno di cittadini e imprese

Gli abitanti delle frazioni di Calci possono tornare alle loro abitazioni evacuate. Lo ha annunciato il sindaco Massimiliano Ghimenti: "Alle ore 12 scade l'ordinanza di evacuazione degli immobili nelle località colpite dall'incendio più da vicino. I direttori delle operazioni mi dicono che non permangono motivi per continuare ad impedire l'accesso alle zone colpite. Pertanto, gradualmente, i cittadini torneranno a casa".

Si apre quindi una nuova fase: "Questo è assolutamente necessario anche perchè adesso abbiamo bisogno di dati precisi sui danni. Metteremo a disposizione nostri tecnici per i sopralluoghi immediati (chiamate lo 050936081) ed acquisire dati che serviranno per la richiesta di riconoscimento dell'emergenza nazionale".

"Il Governo - ha detto chiaramente Ghimenti - deve riconoscere l'emergenza nazionale e, come ha già fatto la Regione, stanziare rirsorse e fare manovre speciali per aiutare cittadini e aziende colpiti!". In chiusura ha aggiunto: "Ovviamente il rientro a casa significa anche avere massima cautela e segnalare ogni eventuale necessità alla protezione civile".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viale delle Cascine: muore alla guida mentre è fermo al semaforo

  • Dà in escandescenze e devasta il ristorante di fronte a clienti e proprietari

  • Cucina: undici ristoranti pisani nella guida 'L'Espresso'

  • Fisica, matematica, chimica: la Normale di Pisa è la prima università al mondo nella ricerca

  • Lutto all'Università: è morto il professor Berardo Cori

  • Bagno di folla per Mika in centro a Livorno: suona con lui uno studente Unipi

Torna su
PisaToday è in caricamento