Borseggiano i clienti della Pizzeria Martino: cameriere rincorre e blocca uno dei due ladri

E' successo la sera del 31 ottobre. I malviventi hanno sfruttato il movimento della serata a tema Halloween per colpire, il fuggitivo ha portato via tre portafogli

Foto dalla pagina Facebook della pizzeria

Si sono mossi da professionisti del furto. E' la convinzione di uno dei titolari della Pizzeria Martino, Carmine Offreda, che suo malgrado ieri sera 31 ottobre si è trovato a dover gestire l'emergenza di clienti derubati nel proprio esercizio. Un modus operandi che, confermato da una delle vittime, fa in effetti pensare all'azione di navigati borseggiatori, dotati anche di una certa sfrontatezza. 

La pizzeria si trova in pieno centro, in Piazzetta del Crocifisso, a due passi da via San Martino. Ieri sera era prevista una serata a tema Halloween, a lume di candela per creare l'atmosfera. Tanti avventori e luci soffuse hanno così rappresentato il contesto ideale per i ladri. "Abbiamo lavorato tanto - racconta Carmine - non pensavamo potesse esserci così tanta gente vista la pioggia. L'imprevisto del furto è stato brutto, mi spiace per i clienti, sia per chi ha perso soldi che chi è stato servito in ritardo, nel caos non sapevo come scusarmi con i clienti".

Ad agire sono stati in due: "Avevano la pelle scura, penso quindi fossero stranieri - racconta il titolare - sono stati fuori una mezz'ora a fumare sigarette, aspettando che si liberasse un tavolo. Non appena ne hanno visto uno si sono seduti. Un cameriere li ha visti ed è andato a chiedere se avessero prenotato e loro hanno detto di sì, così è andato a controllare in agenda. E' a quel punto che si è sentito gridare un cliente 'andate via, andate via!'. Evidentemente si è accorto di qualcosa e loro sono scappati. Uno dei due ladri ha ridato, tirandolo, il portafoglio che aveva preso al cliente prima di correre via. Poi altre tre persone si sono accorte di essere state derubate".

Dalla testimonianza di uno dei clienti, un turista, si capisce la strategia dei ladri: "I due sono entrati e si sono seduti al tavolo dietro al nostro - racconta Silvio - uno era proprio alle mie spalle. Lo spazio fra le sedie è poco, dai movimenti che faceva poteva sembrare che si aggiustasse la posizione, in realtà è stato in grado di prendermi il portafoglio dalla tasta della giacca, sfilare i soldi e rimettere lo stesso al suo posto. Mi sono infatti accorto solo successivamente del furto".

Sono passati pochi minuti dalle prime grida che un cameriere - che vuole restare anonimo - è andato a chiedere cosa fosse successo. Non appena ha saputo del furto è uscito in tutta fretta per raggiungere i fuggitivi. Li ha trovati e seguiti: "Ho corso per almeno due chilometri, alla fine alla ex draga uno dei due era stanco ed è caduto e l'ho fermato, l'altro è scappato. A quel punto mi hanno aiutato due uomini, mi hanno detto di essere poliziotti fuori servizio, l'ho lasciato a loro e sono tornato a lavorare. Poi ho raccontato tutto agli agenti che sono venuti in pizzeria". Il cameriere esprime anche disappunto per come sono andati i fatti: "Sono arrabbiato perché al mio ritorno, dopo 40 minuti, i clienti interessati mi hanno chiesto informazioni, ma nessun grazie. E soprattutto nessuno si è mosso subito per bloccare i ladri o ha chiamato la Polizia. Io ho rischiato, potevo anche prendermi una coltellata... Ho reagito spontaneamente, però mi sono trovato da solo, non so se lo rifarei".

"E' la prima volta che mi succede - conclude il titolare della pizzeria, aperta da 5 anni - questa zona di via San Martino è da tempo un po' trascurata, ma è sempre stata tranquilla. Purtroppo è successo, mi dispiace come detto per i clienti che chiedevano spiegazioni per i ritardi. Cercheremo di stare più attenti". 

Potrebbe interessarti

  • Attenzione al ragno violino: come difendersi dal suo morso

  • Sos pancia gonfia: le cause e i rimedi naturali più efficaci

  • Mantenere puliti i capelli: le abitudini più comuni da evitare

  • Come pulire e igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Tutti con gli occhi al cielo: arriva l'eclissi di Luna

  • Scooter contro auto: muore 18enne

  • Ricerche per una donna dispersa in mare: ritrovata sulla spiaggia di San Rossore

  • All'ospedale Cisanello il metabolismo si studia in una stanza

  • Morto in scooter a 18 anni: la polizia cerca un possibile testimone chiave

  • "Ero al pronto soccorso", ma non era vero: 36enne torna ai domiciliari

Torna su
PisaToday è in caricamento