Imprese e legalità: collaborazione di successo tra Istituto Dirpolis Industrie Celtex Spa

Ponte fra università e mondo imprenditoriale: i fondi acquisiti dal Sant'Anna sono destinati al finanziamento delle attività di giovani ricercatori dell'area scientifica di riferimento, in questo caso il diritto penale 

Si è conclusa con successo la prima fase della collaborazione tra Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa con il suo Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) e Industrie Celtex Spa, leader nella produzione di prodotti in carta per uso professionale, con sede a Montecarlo (Lucca). La collaborazione ha permesso all’azienda di intraprendere un processo di adeguamento agli elevati standard di legalità richiesti dal d.lgs. 231/2001. L'azione è coordinata, per la Scuola Superiore Sant’Anna, da Gaetana Morgante, docente di diritto penale, e da Giuseppe Di Vetta, assegnista di ricerca di diritto penale, e per Celtex Spa da Andrea Bernacchi, amministratore delegato. 

L’attività prestata in favore di Industrie Celtex Spa si inserisce nell’ambito della terza missione della Scuola Superiore Sant’Anna, impegnata a tutti i livelli nella promozione della legalità e rappresenta un’esperienza significativa di collaborazione tra università e mondo dell’impresa a partire dalle più importanti realtà del territorio toscano. "Si tratta di un percorso virtuoso - spiega l'ateneo - che vede da un lato la Scuola Superiore Sant’Anna impegnata nel fornire un’attività altamente qualificata e dall’altro l’impresa, che tramite questa collaborazione finanzia le attività di ricerca dell’ateneo e, in particolare, dell’area scientifica di riferimento. I fondi acquisiti attraverso questa collaborazione sono stati interamente investiti nel finanziamento a favore di giovani ricercatori che hanno collaborato al progetto e, più in generale, a svolgere la necessaria attività di ricerca di base".

"Industrie Celtex Spa - spiega Giuseppe Di Vetta - è ora dotata di un modello di organizzazione per la prevenzione delle forme di illegalità nell’impresa, che è il risultato di una lunga e complessa attività di screening della struttura aziendale, individuazione delle aree di rischio, definizione di protocolli organizzativi per la minimizzazione del cosiddetto rischio-reato e formazione in azienda".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’esperienza conferma, anche in considerazione degli straordinari risultati conseguiti, una visione della ricerca scientifica disponibile e aperta - sottolinea Gaetana Morgante - alle esigenze della società e del tessuto economico, rilanciando l’impegno della Scuola Superiore Sant'Anna nella diffusione di una cultura della legalità che veda il rispetto delle regole non più come un onere meramente formale, ma come un importante opportunità di ristrutturare la governance societaria rendendola più giusta, equa e sostenibile. Si tratta di un ambito dove l’area di giustizia penale è da tempo impegnata, come dimostrato dalla ormai pluriennale collaborazione con Transparency International e Anac nello svolgimento di ricerche e nell'organizzazione di percorsi di alta formazione in materia di integrity e trasparenza, oltre che del Business Integrity Events 2019. Per queste ragioni la collaborazione con Industrie Celtex S.p.a. e con il mondo imprenditoriale è destinata a proseguire nel quadro del costante impegno della Scuola Superiore Sant’Anna nel creare valore per la società".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus e sovraffollamento, nuova ordinanza: positivi inviati in albergo

  • Spiagge di ghiaia a Marina, alga tossica 6 volte oltre i limiti: "Fate attenzione"

  • Scuola, nuovo incontro per la ripartenza: si va verso il prolungamento della didattica a distanza

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più e zero decessi nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più: a Pisa giornata da zero nuovi contagi

  • Coronavirus, sette nuovi casi: nessun positivo in più a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento