Cascina: serra in casa, in manette due 'pollici verdi' della marijuana

Una coppia di fidanzati è stata arrestata dai carabinieri per produzione di cannabis ai fini di spaccio. I due avevano ricreato una vera e propria serra all'interno della loro abitazione

Coltivavano marijuana e lo facevano anche in modo professionale: la coppia arrestata dai carabinieri di Cascina aveva proprio il 'pollice verde'. La donna cascinese e il suo convivente pisano avevano realizzato una serra vera e propria in casa, con tanto di sistema di ricircolo dell’aria, fertilizzanti, lampade alogene per sviluppare temperature adeguate ed un sistema di irrigazione a puntino per la coltivazione di piante di cannabis.

Gli inquirenti da un po’ di tempo avevano notato sul balcone della proprietaria di casa delle piantine, con caratteristiche tipiche della cannabis. Dopo aver verificato più da vicino che si trattasse effettivamente di matijuana, hanno avviato la perquisizione domiciliare trovando conferma ai sospetti e rinvenendo anche 440 grammi di hashish e materiale per il confezionamento. Dati i quantitativi, si è subito capito che la produzione di stupefacenti non era per uso privato ma per fini di spaccio. Entrambi sono stati portati al carcere di Pisa, a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Potrebbe interessarti

  • Le curiosità dei nostri amici pelosi: 5 cose che non tutti sanno sui gatti

  • Ragnetti rossi: cosa sono e come proteggere la casa dalla loro presenza

  • Come far risaltare l'abbronzatura a fine estate: 4 semplici consigli

  • Stop al fumo: trucchi e consigli per riuscire a dire addio alle sigarette

I più letti della settimana

  • Tirrenia, malore mentre è in mare: muore 81enne

  • Si sente male in agriturismo: morto

  • Cascina: il corpo di un 64enne ritrovato dietro la chiesa dell'Arnaccio

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

  • Santa Maria a Monte, con la bici contro un'auto: morto

  • Si sente male sul patino a Marina di Vecchiano: muore 49enne

Torna su
PisaToday è in caricamento