I Passi: nasce il 'Comitato per la salvaguardia della scuola 'Agazzi''

Partecipata assemblea pubblica giovedì sera nel quartiere, dove si sono riuniti cittadini, sindacati e associazioni

L'assemblea di giovedì sera

Nasce il 'Comitato per la salvaguardia della scuola 'Agazzi''. E' questa decisione presa al termine della partecipata assemblea pubblica che si è svolta giovedì sera, 17 gennaio, a I Passi, dove si sono riuniti, cittadini, sindacati, associazioni e forze politiche di opposizione per dire 'no' alla chiusura di una sezione, destinata ai bambini e alle bambine di 3 anni, della scuola dell'infanzia comunale.

Ad aprire la serata è stato il presidente del Comitato I Passi, Michele Fabozzi, che ha riferito di aver parlato telefonicamente "con l’assessore alle Politiche scolastiche del comune, Rosanna Cardia. Nel corso della telefonata ho ribadito la netta contrarietà del Comitato di quartiere nei confronti della decisione presa dall'amministrazione". Fabozzi  ha anche spiegato di "aver invitato al confronto pubblico lo stesso assessore", che però non si è presentata all'iniziativa.

'Agazzi': "L'assessore prende in giro i cittadini"

Hanno poi preso parola le Rsu che, sottolineando come uno dei problemi principali del plesso sia la mancanza di personale, ha sostenuto "la necessità di fare assunzioni per i servizi educativi". Sono seguiti gli interventi dei genitori che hanno messo in evidenza "la scorrettezza da parte dell’amministrazione nel comunicare la soppressione della classe il 7 di gennaio, con tempi ridottissimi per decidere quale scuola materna scegliere per i propri figli e le proprie figlie". I genitori si sono inoltre detti "amareggiati in quanto la scuola materna Agazzi ha classi
omogenee, spazi adeguati e un progetto educativo e programmazione didattica ben delineato".

La scelta dell'amministrazione di chiudere una sezione della scuola ha lo scopo di sviluppare la materna 'Manzi' a Gagno, a sostegno della riqualificazione di quest'ultimo quartiere. La previsione non è però piaciuta ai residenti: il timore è infatti quello che possa essere un primo passo verso la chiusura del plesso stesso, con possibili gravi ricadute sulla popolazione del quartiere I Passi.

Presenti alla riunione anche esponenti del Partito Democratico di Diritti in Comune, le Rsu, il preside dell’Istituto Tongiorgi, Lucio Bontempelli, il presidente dello S.P.I, Curzio Andreotti, l’associazione 'I Passi indietro e i Passi avanti', rappresentata dalla docente in pensione Aurora Tamburini, l’attuale comitato di gestione della scuola 'Agazzi' e altre associazioni di categoria scolastica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Corso Italia: inaugurato il nuovo negozio Dan John

  • Pisamo assume due persone a tempo indeterminato: i dettagli della selezione

  • Sai quanti punti hai sulla patente? Le istruzioni per verificare il saldo

  • I consigli per pulire i termosifoni e farli funzionare meglio

  • Al Cep l'ultimo saluto alla giovane morta al rave party

  • Rebeldia, Unione Inquilini e Diritti in Comune contro Airbnb: "Affare milionario che svuota la città"

Torna su
PisaToday è in caricamento