Condanna Antonio Logli, il giudice: "E' un bugiardo"

L'uomo è stato ritenuto colpevole di aver ucciso la moglie Roberta Ragusa e fatto sparire il cadavere

"Antonio Logli è un bugiardo e ha reiteratamente e pervicacemente tentato di mistificare la realtà fornendo in più occasioni una versione degli accadimenti non corrispondente al vero e spesso smentita dagli esiti investigativi". E' quanto scrive nelle motivazioni della sentenza di condanna a vent'anni di carcere per Antonio Logli il giudice dell'udienza preliminare Elsa Iadaresta.
L'uomo, come si ricorderà, era stato condannato lo scorso dicembre con il rito abbreviato per omicidio volontario e distruzione di cadavere della moglie Roberta Ragusa, scomparsa la notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012 dalla sua casa di Gello di San Giuliano Terme. Da allora di lei è stata persa ogni traccia.

Per il giudice Iadaresta è lunga la lista delle menzogne: Logli “ha mentito sulla profonda crisi che attraversava da tempo il suo matrimonio” ma anche sulla sua lunga “relazione extraconiugale con Sara Calzolaio, iniziata nel 2004 e che ha riferito solo il 16 gennaio 2012 allorché la donna lo mise alle strette”. Inoltre, secondo Elsa Iadaresta, Logli “ha mentito anche dopo avere rivelato la relazione riferendo di avere effettuato una sola telefonata alla Calzolaio, quando in realtà ve ne sono state tre consecutive". Bugie anche sulle modalità con le quali si era procurato i graffi alla tempia, sullo zigomo sinistro e sulla mano sinistra: tutte lesioni che sarebbero compatibili con una colluttazione. Falso anche l'alibi per la sera della scomparsa: per il gup Logli infatti non era rimasto a casa a dormire ma era uscito come confermano vari testimoni, primo su tutti l'ex giostraio Loris Gozi.

Ora il legale di Antonio Logli, Roberto Cavani, avrà 45 giorni di tempo per presentare ricorso in appello contro la condanna.

sulle modalità con le quali si era procurato i graffi alla tempia, sullo zigomo sinistro e sulla mano sinistra: tutte lesioni compatibili con una colluttazione”

Leggi questo articolo su: http://www.gonews.it/2017/03/20/caso-roberta-ragusa-gup-nella-condanna-logli-un-bugiardo/
Copyright © gonews.it
sulle modalità con le quali si era procurato i graffi alla tempia, sullo zigomo sinistro e sulla mano sinistra: tutte lesioni compatibili con una colluttazione”

Leggi questo articolo su: http://www.gonews.it/2017/03/20/caso-roberta-ragusa-gup-nella-condanna-logli-un-bugiardo/
Copyright © gonews.it
Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Deve trionfare la verità !!!!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Aborto e diritti delle donne, manifestazione in città: "Riaffermiamo la nostra libertà"

  • Cronaca

    Stazione, identificati due irregolari con precedenti penali: espulsi

  • Cronaca

    Gli rubano la bici in stazione: dopo un'ora i vigili gliela riportano

  • Eventi

    Teatro di figura in Cavalieri: burattini e marionette per dire no alla malamovida

I più letti della settimana

  • San Piero a Grado, si dimentica la figlia in auto: muore bambina di un anno

  • Canapisa, sabato al via la street parade antiproibizionista: ecco il percorso

  • Riglione: folla e commozione per l'addio alla piccola Giorgia

  • Bimba morta in auto, aperta un'indagine. Il sindaco: "La città è in lutto"

  • Canapisa 2018: in migliaia in città contro il proibizionismo

  • Bimba morta dimenticata in auto, Codacons: "Da anni chiediamo l'obbligo di allarmi su auto"

Torna su
PisaToday è in caricamento