Pedofilia: condannato a nove anni 40enne pisano

Era stato arrestato nel febbraio 2016 con le accuse di prostituzione minorile, minacce, adescamento minorile e violenza sessuale. Le vittime avevano fra i 13 ed i 17 anni

Primo verdetto nella torbida vicenda che vede coinvolto un 40enne pisano, ex autista di scuolabus, arrestato nel febbraio scorso con l'accusa di aver fatto sesso con minori adescandoli su Facebook. Il Tirreno riporta la notizia della condanna in primo grado: 9 anni di carcere.

L'accusa di prostituzione minorile non è stata accolta, passando ad atti consensuali sessuali con minorenni. Nessun maggiorenne, fra le 12 vittime anche un 13enne. Per adescare i ragazzini l'uomo spiava i loro profili Facebook in modo da intercettare i loro gusti, così da compiacerli.

Poi i regali ed i pagamenti, da 30 a 300 euro. Si faceva inviare foto in pose hard e poi passava all'azione organizzando incontri. I rapporti venivano consumati in auto, in luoghi appartati come i parcheggi dei cimiteri o dei supermercati dopo l'orario di chiusura.

Potrebbe interessarti

  • Le curiosità dei nostri amici pelosi: 5 cose che non tutti sanno sui gatti

  • Ragnetti rossi: cosa sono e come proteggere la casa dalla loro presenza

  • Falsi amici a tavola: 7 alimenti che non fanno dimagrire

  • Come far risaltare l'abbronzatura a fine estate: 4 semplici consigli

I più letti della settimana

  • Tirrenia, malore mentre è in mare: muore 81enne

  • Si sente male in agriturismo: morto

  • Cascina: il corpo di un 64enne ritrovato dietro la chiesa dell'Arnaccio

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

  • Si sente male sul patino a Marina di Vecchiano: muore 49enne

  • Rischia la paralisi dopo un tuffo: 16enne ricoverato a Cisanello

Torna su
PisaToday è in caricamento