A Pisa il congresso nazionale di Endoscopia toracica

Un appuntamento di rilievo ospitato nella città della Torre. Particolare spazio dedicato alla formazione dei giovani

(foto d'archivio)

Dal 10 al 12 ottobre Pisa diventerà la capitale della tecnologia più avanzata applicata alla salute: la Siet (Società italiana di endoscopia toracica) terrà qui il suo XX° Congresso nazionale, di cui è presidente la professoressa Franca Melfi, direttore del Centro multidisciplinare di Chirurgia robotica dell’Aoup nonché direttore della Chirurgia toracica mininvasiva e robotica. Durante il congresso la professoressa Melfi – prima volta nella storia del sodalizio per una donna – verrà nominata presidente della Società per il prossimo biennio (2019-2021).

L’evento avrà come leit motiv la formazione, inserita in un contesto internazionale (con rappresentanti che vanno dalla Mayo Clinic allo Sloan Kettering Cancer Center), con momenti creati apposta per favorire l’interazione fra giovani professionisti e senjor. Filo conduttore sarà infatti l’innovazione tecnologica, in memoria di Leonardo da Vinci di cui ricorre il cinquecentenario della scomparsa. Inventore, artista e scienziato, la sua figura è fortemente legata a Pisa, all’innovazione e all’automazione. Pertanto, focus del congresso sarà la tecnologia emergente con l’obiettivo di stimolare i giovani colleghi e di incentivarne la formazione.
Spazio rilevante anche alle donne in tutte le sessioni, uno sguardo alla patologia di genere e una sessione interamente dedicata agli infermieri, che a Pisa vantano un expertise a livello internazionale per la formazione nell’utilizzo del sistema robotico.
Le aree tematiche su cui verteranno i vari momenti del congresso abbracciano tutte le patologie pleuropolmonari, mediastiniche e tracheali con sessioni di live surgery ed endoscopia interventistica, tavole rotonde, poster competition. Il tutto sempre con un occhio alla formazione dei giovani, che sarà al centro di tutte e tre le giornate congressuali.
La prima, pre-congressuale (il 10 ottobre) – che ospiterà anche il XIII World symposium dell’Isss (International society of sympathetic surgery) - sarà infatti interamente dedicata all’aspetto formativo con il post-graduate course, così come tutte le sessioni scientifiche saranno parte delle ADE (Attività Didattiche Elettive) del corso di laurea in Medicina e chirurgia per gli studenti del V e VI anno.
Ci saranno inoltre laboratori di simulazioni 'Wet e Dry Labs' in collaborazione con la Spigc (Società polispecialistica italiana dei giovani chirurghi). La poster competition session sarà uno degli elementi innovativi del congresso: gli studi ritenuti più interessanti verranno valutati da una giuria di esperti che selezionerà il miglior lavoro. Il premio sarà dedicato al professor Carlo Alberto Angeletti, tra i fondatori della chirurgia toracica italiana e pas-president della Siet.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si ferma ad un distributore e si masturba 'di fronte' ad una donna che fa rifornimento

  • Meteo, quando arriva la neve in pianura

  • "Elicotteri da guerra nella fabbrica di Ospedaletto": Rebeldia contro Leonardo Spa

  • Donna scomparsa a Volterra: trovata morta in fondo alle Balze

  • Lotterie: vinto un milione di euro a Pisa

  • Scontro tra due auto: muore 70enne

Torna su
PisaToday è in caricamento