Coronavirus, a Pontedera parte la consegna a domicilio dei compiti scolastici

Il servizio vuole andare incontro alle famiglie che non riescono ad attivare la didattica a distanza. I volontari dell'Arci Ragazzi Valdera consegneranno le attività didattiche tramite posta

L'assessorato alla pubblica istruzione del Comune di Pontedera, insieme ai volontari dell'Arci Ragazzi Valdera, avvierà un servizio di consegna a domicilio dei compiti per gli alunni di famiglie che hanno difficoltà ad attivare le modalità di didattica a distanza, che le scuole hanno avviato in questi giorni. L'impegno è quello di garantire pari opportunità per ciascuno, soprattutto i più deboli, nonostante le difficoltà di riuscire a raggiungere tutti, specie nel contesto emergenziale che il Coronavirus rappresenta. 

L'amministrazione comunale intende arrivare il servizio settimanalmente. Arciragazzi Valdera metterà a disposizione alcuni suoi operatori volontari che consegneranno nella cassetta postale un plico contenente indicazioni sulle attività didattiche da svolgere a casa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L'idea - spiega l'assessore alla pubblica istruzione Francesco Mori - nasce dalle esigenze e dalle criticità che sul campo stanno raccogliendo i colleghi di scuola primaria e secondaria, dopo questi primi giorni di nuovi modelli didattici che stiamo provando a sperimentare. Il Comune intende fare la propria parte per sostenere l'impegno delle scuole".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus in Toscana: solo 5 i nuovi casi, 2 i decessi

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Coronavirus in Toscana, 12 nuovi casi: nel pisano 2 positivi in più e nessun decesso

Torna su
PisaToday è in caricamento