Telecamere negli asili nido pisani: il Consiglio Comunale dice 'No'

Bocciata la mozione d'iniziativa popolare presentata dal consigliere di Pisa nel Cuore, Raffaele Latrofa

La violenze accadute in un asilo cittadino. Sotto la signora Graziella Ferretti mentre illustra la mozione di iniziativa popolare

Consiglio Comunale ad alta tensione nel pomeriggio di ieri, giovedì 22 marzo. Oggetto del contendere la mozione, d’iniziativa popolare e presentata dal consigliere Raffaele Latrofa (Pisa nel Cuore) sulla sicurezza negli asili nido comunali. Nella mozione, sottoscritta da oltre 1600 cittadini, dopo il riferimento ai "fatti accaduti presso un asilo nido cittadino" si chiedeva, tra l’altro, di "programmare con la massima celerità, l’installazione, in tutti gli asili nido e le scuole d’infanzia (materne) del Comune di Pisa di dispositivi di sicurezza e controllo atti a bloccare immediatamente eventuali fatti analoghi a quelli accaduti".

La mozione è stata illustrata dalla promotrice, Graziella Ferretti, che con grande emozione e passione, ha ricordato come "nel nostro paese sono molto frequenti gli episodi di maltrattamenti nei confronti di bambini, anziani e disabili ed è proprio per questo, che sono necessarie le telecamere in tutti gli asili. Quando la mattina andiamo a lavoro - ha concluso la Ferretti - vogliamo avere la tranquillità che i nostri figli stiano bene a scuola".

Successivamente è intervenuto anche lo stesso consigliere Latrofa. "Pisa - ha detto Latrofa riferendosi all'amministrazione comunale - non ha dimenticato i fatti scandalosi che sono accaduti sotto la vostra gestione. Avete sostenuto di aver messo in piedi un sistema di eccellenza. Lo stesso sistema di eccellenza che ha messo la dirigente dei servizi educativi del Comune Nassi al primo posto nel 2016 per i premi in denaro, quando a mio avviso doveva essere la prima responsabile a vigilare su questa vicenda. Le telecamere sono l’unico metodo scientificamente provato per prevenire il problema. Non si può e non si deve permettere, come accaduto in passato, che i bambini possano essere maltrattati ancora perché le telecamere non hanno ripreso il reato".

A spiegare la posizione del Comune è stata invece la coordinatrice pedagogica, Tania Meoni. "L'inserimento delle telecamere nei servizi educativi - ha detto la Meoni - avrebbe delle conseguenze negative per lo sviluppo e la crescita dei bambini. Inoltre ci sono anche tipi di abusi, come quelli emotivi, legati ad atteggiamenti e parole, che le telecamere non potrebbero comunque captare. Da pedagogista è importante sottolineare invece l'importanza di affidarsi ad operatori seri e preparati, concentrandosi sulla selezione e formazione del personale che opera nei nostri servizi educativi".

C'è da dire che al momento la legge non consente l'installazione di sistemi di videosorveglianza negli istituti scolastici per motivi di privacy. Una legge che andava in questa direzione, prevedendo la tutela delle cosiddette utenze deboli grazie all'installazione di telecamere di sorveglianza in asili, centri per anziani e centri per disabili, era stata approvata dalla Camera a fine 2016, per poi 'arenarsi' al Senato.

La votazione

Successivamente, dopo un lungo e accesissimo dibattito la mozione è stata bocciata con 20 voti contrari e 8 favorevoli.

Hanno votato contro i consiglieri Maria Antonietta Scognamiglio (Pd), Odorico Di Stefano (I Riformisti), Juri Dell’Omodarme (Art.1-Mdp), Veronica Fichi (Art.1-Mdp), Maria Chiara De Neri (Pd), Nicola Pisani (Pd), Vladimiro Basta (Pd), Lisa Cioncolini (Pd), Francesca Del Corso (Pd), Sandro Gallo (Pd), Giuseppe Ventura (In lista per Pisa), Rita Mariotti (In lista per Pisa), Patrizia Bongiovanni (Pd), Ferdinando De Negri (Pd), Simonetta Ghezzani (SI), Stefano Landucci (Possibile), Ciccio Auletta (Ucic-Prc), Marco Ricci (Ucic-Prc),  Elisabetta Zuccaro (M5S) e il presidente del Consiglio Comunale, Ranieri Del Torto.

Hanno, invece, votato a favore, Raffaele Latrofa (Pisa nel Cuore), Gianfranco Mannini (M5S), Maurizio Nerini (Nap-FdI-AN), Filippo Bedini (Nap-FdI-AN),Valeria Antoni (M5S), Riccardo Buscemi (Fi-Pdl), Mirella Bronzini (Fi-Pdl) e Virginia Mancini (Fi-Pdl).  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 9 e 10 novembre

  • Via Caruso: incendio nella facoltà d'Ingegneria

  • Forti temporali in arrivo: allerta meteo arancione

  • Corso Italia: inaugurato il nuovo negozio Dan John

  • Al Cep l'ultimo saluto alla giovane morta al rave party

  • I consigli per pulire i termosifoni e farli funzionare meglio

Torna su
PisaToday è in caricamento