'Nuovo Santa Chiara', via libera del Consiglio di Stato: "A settembre il via ai lavori"

A dare l'annuncio il presidente della Regione, Rossi. Per ampliare l'ospedale di Cisanello verranno investiti circa 500 milioni di euro

Il progetto per il nuovo ospedale di Cisanello

"Il Consiglio di Stato ha confermato la decisione della Aoup Pisana sulla gara per completare il policlinico di Cisanello". A dare l'annuncio è il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi. I lavori, per un investimento complessivo di circa 500 milioni di euro, potranno partire già a settembre. "Voglio prima di tutto ringraziare le donne e gli uomini della stazione appaltante - afferma Rossi - che si erano comportati, e non avevo dubbi, correttamente. Ma così vanno le cose in questo paese, e con ricorsi e controricorsi abbiamo perso un anno, nonostante avessi segnalato la questione al Governo nazionale, che però non ha fatto nulla per sbloccare il contenzioso". 

"Ora - prosegue Rossi - i lavori potranno partire a settembre. Si tratta di portare a compimento un' opera che prevede investimenti per circa 500 milioni di euro, compresi gli interventi per la costruzione della nuova Scuola universitaria di medicina e della ristrutturazione, a fini civili, del vecchio ospedale S. Chiara. E' una notizia che premia un lavoro serio, iniziato quando ero assessore alla sanità, e portato avanti con correttezza e determinazione e con l'assegnazione di importanti risorse a Pisa da parte della Regione Toscana, per un un valore di gran lunga superiore a un miliardo di euro. Era un impegno che avevo preso con i cittadini pisani e sono felice di averlo onorato prima di concludere il mio mandato: è un risultato per il quale ringrazio i vertici dell'Azienda. Con questo intervento - conclude Rossi - l'ospedale di Pisa diventerà più grande, più bello e soprattutto ancora più attrezzato, collocandosi così tra le strutture che primeggiano in Italia e in Europa".

Soddisfatti anche i consigliere regionali del PD, Antonio Mazzeo e Alessandra Nardini. "Il cantiere per il completamento del policlinico di Cisanello - scrive in una nota Mazzeo - permetterà a Pisa di avere una struttura sempre più moderna, all'avanguardia ed efficiente per rispondere ai bisogni dei cittadini pisani e non solo. Prima o poi dovremo fare un ragionamento serio su come i ricorsi e la burocrazia possano rallentare lo sviluppo di questo Paese. In questo caso abbiamo perso un anno. Altrove anche molto di più. E chi ci rimette sono solo i cittadini toscani".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sulla stessa linea Alessandra Nardini: "Si tratta di un importante impegno con il territorio che viene rispettato dalla Regione e di una bella notizia per tutta l'area pisana, che potrà avere un presidio ospedaliero capace di collocarsi tra le principali strutture a livello nazionale ed europeo. Nell'ambito delle mie competenze mi impegnerò a vigilare perché adesso si raggiunga finalmente questo obiettivo nel più breve tempo possibile, nell'interesse del nostro territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, approvato il decreto scuola: ecco cosa cambia

  • Coronavirus, l'emergenza ferma il Giugno Pisano: saltano Luminara, Gioco del Ponte e Palio

  • Lutto nella sezione Aia di Pisa: muore a 41 anni Gennaro D'Archi

  • In Toscana scatta l'obbligo delle mascherine: chi deve indossarle e in quali occasioni

  • Auto fuori strada lungo l'Arnaccio: muore 25enne

  • Emergenza Coronavirus: distribuzione di mascherine a domicilio per i cittadini pisani

Torna su
PisaToday è in caricamento