'Terre di Pisa': presentato il consorzio di tutela dei vini della provincia

Valorizzazione e riqualificazione del prodotto a livello regionale e nazionale, aumento delle esportazioni nel mondo e tutela dei produttori aderenti al marchio DOP: questi gli obiettivi del nuovo ente

I fondatori del consorzio con Valter Tamburini, presidente Camera di Commercio di Pisa - Foto Pisatoday/A. Martino

Il vino come strumento di promozione del territorio pisano e veicolo dell'offerta enogastronomica e turistica della provincia. E' questa l'ambizione del consorzio volontario per la tutela dei vini del marchio DOP 'Terre di Pisa', presentato nella mattinata di giovedì 6 dicembre presso la Camera di Commercio di Pisa.

Valter Tamburini, presidente della Camera di Commercio, ha salutato con entusiasmo il neonato ente: "Il vino è un'eccellenza del territorio pisano, e rappresenta la quota maggiore dell'export nel settore delle bevande. I nostri prodotti sono molto apprezzati negli Stati Uniti, ma a partire dal 2016 hanno iniziato a penetrare anche nel mercato russo, giapponese e cinese, facendo segnare una crescita del 5.9%". Il consorzio lavorerà nell'ottica della valorizzazione e dell'esaltazione di una delle peculiarità del vino prodotto nella provincia pisana: la nota sapida, fortemente salina, dovuta all'origine marina delle colline sulle quali si snodano i filari delle viti.

Valorizzare tutte le DOP e le IGP

Nicola Cantoni, presidente del consorzio, è sceso più nel particolare, illustrando gli obiettivi: "Vogliamo mettere in campo un sistema articolato di mutua valorizzazione fra le aziende aderenti al consorzio, poiché il mercato contemporaneo richiede questo tipo di struttura". "Inoltre la nostra intenzione più a lungo raggio - prosegue - è valorizzare e riqualificare il territorio vinicolo della provincia pisana. Con il vino desideriamo essere promotori di un nuovo tipo di attrazione turistica, senza tralasciare ovviamente l'aspetto puramente commerciale dell'esportazione nel mondo". Il consorzio è stato fondato da sette aziende agricole pisane: Badia di Morrona (Terricciola), Tenuta di Ghizzano (Peccioli), Azienda Agricola Castelvecchio (Terricciola), Usiglian del Vescovo (Palaia), Podere La Chiesa (Terricciola), Fattoria Fibbiano (Terricciola) e Fattoria La Spinetta (Terricciola).

Pierluigi Penco, Country manager Italia di Wine Intelligence (una società che si occupa di consulenza e ricerca nel campo del vino a livello internazionale), ha illustrato quelli che saranno alcuni passaggi burocratici che il consorzio dovrà perfezionare: "E' stata avviata la richiesta presso il Ministero per le politiche agricole, alimentari e forestali per svolgere le funzioni di tutela, promozione, valorizzazione e informazione verso il consumatore e cura degli interessi della denominazione 'Terre di Pisa'. In questo modo l'ente potrà essere la voce di tutti i produttori del marchio, anche di chi non si occupa specificamente di vino o non fa parte del consorzio". 

Il vino che verrà tutelato e sponsorizzato dal consorzio, come hanno specificato alcuni produttori presenti alla presentazione, sarà il sangiovese puro, il sangiovese rosso in purezza al 70%, il sangiovese merlot in purezza al 70% ed il sangiovese syrah in purezza al 70%. "Vogliamo introdurre anche il rosato ed il bianco - ha precisato Nicola Cantoni - perché sono prodotti che interessano molto ad esempio nel mercato norvegese". In previsione della vendemmia del 2019 il consorzio lavorerà anche per ampliare la sua area fino alla zona di Volterra, in modo da valorizzare ulteriormente l'uniformità di un prodotto che da San Miniato, passando per la Valdera, ha delle caratteristiche comuni che fungono da filo conduttore enogastronomico.

"Colgo l'occasione per presentare anche la prima iniziativa del nuovo ente - ha concluso Penco - il prossimo 14 dicembre Pisa ospiterà il seminario 'Driving future value in wine': sarà un'occasione per affrontare il tema delle opportunità di valore nel mondo per il vino, e il prodotto del consorzio verrà presentato alle realtà regionali, nazionali e internazionali che interverranno".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Banca d'Italia: chiude la sede di Pisa

  • Cronaca

    Rubano uno smartphone e in due aggrediscono la vittima sul treno: un arresto

  • Cronaca

    Gli studenti del Matteotti cucinano per i poveri e i senza tetto della città

  • Cronaca

    Istituzioni: il nuovo Prefetto di Pisa incontra il sindaco Conti e il presidente della Provincia

I più letti della settimana

  • Maltempo, neve e ghiaccio in Toscana: è allerta meteo

  • Ragazzo disperso in Arno: ricerche per tutta la notte

  • Maltempo in Toscana: estesa fino a lunedì l'allerta meteo per neve e vento

  • Spacciatori arrestati e rimessi in libertà, Salvini: "Legge sbagliata, va cambiata"

  • Centro storico, maxi-retata antidroga: chiuso anche il punto Snai di Viale Gramsci

  • Disperso in Arno, si cerca ancora: non c'è traccia del 21enne

Torna su
PisaToday è in caricamento