Cascina, 'Non fare arrossire il tuo cane': nuovi contenitori per la raccolta degli escrementi

Il comune di Cascina, in collaborazione con l'ente nazionale protezione animali, lancia una campagna di sensibilizzazione verso i padroni dei cani affinché raccolgano le deiezioni dei loro amici pelosi lungo le strade

Il comune di Cascina, in collaborazione con l'ente nazionale protezione animali lancia una campagna di sensibilizzazione verso i padroni dei cani affinché raccolgano le deiezioni dei loro amici pelosi. La campagna si chiama "Non fare arrossire il tuo cane..." e ricorda a tutti che la raccolta delle deiezioni dei cani, oltre ad un atto di civiltà e di rispetto verso la città e gli altri, è anche un obbligo stabilito dalla legge e dal regolamento comunale per la tutela degli animali, che prevede ammende dai 50 ai 500 euro per chi non lo rispetta. 

 

Per facilitare la vita ai padroni dei quattro zampe, l'amministrazione comunale ha acquistato tre contenitori per la raccolta delle deiezioni canine, che saranno installati in piazza Deledda a Musigliano, in via Galilei a Cascina ed in piazza Nenni a Sant'Anna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Residente a Pisa in quarantena: è entrato in contatto con l'uomo positivo a Pescia

  • Coronavirus: negativi i test effettuati

  • Coronavirus: a Cisanello diversi casi in valutazione

  • Coronavirus: in Toscana due casi sospetti positivi in attesa di validazione

  • Coronavirus: le nuove misure varate oggi dalla Regione

  • Coronavirus, caso sospetto a Firenze: positivo il secondo tampone su un uomo

Torna su
PisaToday è in caricamento