Ponsacco, contestazione al circo: "Diciamo basta alla sofferenza degli animali"

L'associazione AnimAnimale lancia per il 6 maggio un presidio davanti al tendone nel piazzale di via Giovanni XXIII. Comparse scritte di boicottaggio sui manifesti pubblicitari

Foto dalla pagina Facebook 'Circo oscar orfei di orlando orfei'

L'associazione AnimAnimale lancia la protesta contro i circhi con animali. Nel pisano l'occasione per ribadire la contrarietà a tali spettacoli è la presenza del Circo Orlando e Oscar Orfei a Ponsacco, dal 29 aprile al 7 maggio. Per sabato 6 infatti l'associazione farà un presidio pacifico davanti il tendone per "sensibilizzare le persone, il circo è bello senza gli animali. Invitiamo la cittadinanza a non partecipare agli spettacoli: chiunque compri un biglietto di questi circhi che sfruttano gli animali per lucro ne sovvenziona ed avalla la sofferenza".

AnimAnimale ritiene che "nel 2017 è assurdo che esistano ancora i circhi con animali, ci sono circhi che non utilizzano animali e continuano a lavorare con dignità, professionalità, esperienza nel settore e soprattutto potranno guardarsi allo specchio sapendo di lavorare eticamente. Circo Nero, Circo Peppino Medini, Circo du Soleil, Circhi Horror e molti altri sono il cambiamento che vorremmo vedere. Il fatto che in Italia i circhi con animali siano ancora legali non vuol dire che ciò sia eticamente giusto. In molti paesi europei sono stati vietati gli spettacoli circensi con animali, cosa aspetta l'Italia?".

Alla base della critica la convinzione che "questi animali innocenti sono detenuti in gabbie e vivono una vita di reclusione, privazioni, derisione, stress, isolamento, fuori dal proprio contesto naturale, trasportati per migliaia di chilometri dentro dei camion solamente per il lucro ed il divertimento umano che gioisce nel vedere esercizi completamente in contrasto con la natura dell'animale. Anche il Consiglio Regionale della Toscana ha definito una mozione (673 del 16.10.2013) invitando le competenti istituzioni comunali presenti sul territorio toscano a dotarsi di appositi regolamenti che, disciplinando la materia in oggetto, facciano divieto all'attendamento nel territorio di circhi e mostre viaggianti con esemplari selvatici e/o esotici al seguito".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Circo Orlando e Oscar Orfei, sulla propria pagina Facebook lo scorso 30 aprile, ha mostrato una foto di una contestazione ricevuta sopra un manifesto pubblicitario, proprio per lo spettacolo di Ponsacco. "Censurato per crudeltà" recita l'adesivo apposto sulla locandina. A tal riguardo il circo ha specificato che "ci sono in circolazione delle locandine che come potete vedere hanno questa scritta, fatta da persone che vogliono boicottare i nostri spettacoli. Ci teniamo a precisare che continueremo la nostra attività tutti i giorni".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'ospedale Cisanello si prepara al picco: "E' previsto nel prossimo fine settimana"

  • Coronavirus: muore studente universitario di 30 anni

  • Coronavirus: 265 nuovi casi positivi, 19 morti in 24 ore

  • Trovato morto in Austria: avviate le indagini

  • Coronavirus: 254 nuovi casi in Toscana, 3.226 i contagi 

  • Coronavirus e commercio: dichiarato lo sciopero per punti vendita e supermercati

Torna su
PisaToday è in caricamento