Volterra: contributi ed agevolazioni al credito per giovani e nuovi residenti

Viene sostenuti chi costituisce un nuovo nucleo familiare o chi apre un'attività. Il sindaco Buselli: "C'è molto interesse e ci aspettiamo qualche risultato già nel giro di un anno"

Agevolazioni per giovani residenti e un pacchetto per i nuovi residenti. Sono le misure presentate alla cittadinanza lunedì sera 26 novembre a Volterra, al fine di sostenere ed incentivare l'aumento della popolazione.

Le novità presentate, per i residenti fino a 45 anni, prevedono l'estensione dei benefici previsti dalla Cassa di Risparmio di Volterra per i nuovi residenti, anche a chi è già residente, nel caso si tratti della costituzione di nuovo nucleo familiare. Il Comune ha stanziato poi 5mila euro per le giovani coppie fino a 45 anni che decidono di sposarsi. Ai residenti, sempre fino a 45 anni, che decidono di aprire un'attività, verranno date agevolazioni assimilabili a quelle che verranno riconosciute ai nuovi residenti. 

"Ringrazio la Cassa di Risparmio di Volterra per aver esteso il pacchetto di agevolazioni anche ai giovani già residenti - dichiara il sindaco Marco Buselli - abbiamo pensato a misure che premino chi costituisca un nuovo nucleo o chi apre un'attività, secondo determinate modalità. Adesso i regolamenti attuativi. C'è molto interesse e ci aspettiamo qualche risultato, già nel giro di un anno".

La Cassa di Risparmio di Volterra ha pensato a due diverse modalità di concessione del credito: un finanziamento chirografario (massimo erogabile 20mila euro, della durata da 19 a 60 mesi) e un mutuo ipotecario a tasso variabile (declinato nella duplice opzione di variabile 'puro' e di variabile a 'rata costante', nessun limite all'importo erogabile, durata massima 30 anni). Entrambe sono riservate ai non residenti nel comune di Volterra di età inferiore ai 45 anni, che acquisiranno la residenza con l'acquisto o la ristrutturazione di una civile abitazione situata nel territorio comunale. Per concedere le suddette condizioni, oltre alla naturale valutazione del merito creditizio, basterà che il neo cittadino presenti, alla filiale alla quale si rivolgerà, il certificato che attesti l'avvenuta acquisizione di residenza.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il carrello pieno alle casse automatiche pagano un solo articolo: arrestati

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 12 e 13 ottobre

  • Supermercati: nuovo punto vendita Conad a Santa Croce sull'Arno

  • Lutto a Pisa: è morto l'ex sindaco Oriano Ripoli

  • La pizza di Luca D'Auria riconosciuta dal Gambero Rosso

  • Fi-Pi-Li, mezzo pesante a fuoco in galleria: superstrada chiusa fra Pontedera e Montopoli

Torna su
PisaToday è in caricamento