Controlli dei Carabinieri: denunciate 9 nomadi e sequestrata merce contraffata

E' il bilancio dell'attività svolta nel weekend. Abusivi in fuga alla vista delle forze dell'ordine. Denunciati anche un 19enne per ricettazione e un 36enne sorpreso alla guida sotto l'effetto di droga

Nove donne nomadi, alcune delle quali molto giovani, sono state identificate e denunciate nel weekend appena trascorso dai Carabinieri di Pisa, per l’inosservanza del foglio di via obbligatorio dal Comune, emesso a loro carico per la durata di tre anni. Tutto è avvenuto nel corso dei servizi di controllo del territorio, disposti in centro città e nell’area monumentale, finalizzati al contrasto dei reati contro il patrimonio e l’abusivismo commerciale nonché a impedire azioni di danneggiamento in genere e di disturbo delle persone.

Nel corso di questi servizi sono stati inoltre posti sotto sequestro settanta occhiali dal marchio contraffatto, abbandonati sul posto dai venditori abusivi, datisi alla fuga per sottrarsi al controllo delle forze dell'ordine.

Un 19enne albanese è stato inoltre sorpreso alla guida di un ciclomotore risultato rubato poco prima a San Giuliano Terme. Il giovane, fermato in via Puglia, è quindi stato dagli agenti per ricettazione con il mezzo che è poi stato restitutito al legittimo proprietario. Infine a Calambrone, nel corso dei servizi di controllo alla circolazione stradale, un italiano 36enne è stato denunciato perché sorpreso alla guida del proprio ciclomotore in stato di alterazione psicofisica dovuta ad assunzione di sostanze stupefacenti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Peccioli: morta una donna

  • Maltempo: codice giallo per temporali nelle zone interne orientali della Toscana

  • Si sente male in agriturismo: morto

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

  • Cascina: il corpo di un 64enne ritrovato dietro la chiesa dell'Arnaccio

  • Alcol e droga a 16 anni: ricoverata in gravi condizioni

Torna su
PisaToday è in caricamento