Controlli in centro storico e stazione: 3 espulsi, spaccio e ricettazione

Il 3 e 4 ottobre la Polizia ha passato al setaccio 87 veicoli e numerose persone in uno straordinario servizio di controllo

Proseguono i controlli straordinari in zona stazione e centro storico decisi dal Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica. Le operazioni del 3 e 4 ottobre scorsi hanno portato all'espulsione di 3 stranieri non in regola, una denuncia per ricettazione ed un arresto per spaccio, violenza e minaccia a pubblico ufficiale. Ad eseguire le azioni sono stati gli agenti della Questura, coadiuvati da un'unità cinofila della Guardia di Finanza. Nel complesso sono stati controllati 87 veicoli e numerose persone anche di nazionalità straniera.

Fra gli identificati sono emersi due cittadini di origini nordafricane che sono stati ritenuti pericolosi per l'ordine e la sicurezza pubblica, con a carico diversi precedenti di polizia tra cui contro reati la persona e per detenzione e spaccio di stupefacenti. Risultati non in regola con le norme che regolano il soggiorno sul territorio della Repubblica, sono stati espulsi ed immediatamente accompagnati al centro di identificazione ed espulsione di Potenza. Stesso problema riscontrato e stessa sorte per un senegalese, pluripregiudicato, fornito di regolari documenti ma non in regola con il permesso di soggiorno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coinvolti in altri reati un altro cittadino nordafricano ed un macedone. Il primo è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e per violenza e minaccia a pubblico ufficiale. L'uomo è stato infatti trovato in possesso di circa 5 grammi di cocaina e una somma in denaro contante pari a 390 euro ed ha reagito al controllo. Il secondo è stato sorpreso in possesso di un cellulare provento di furto, è stato così denunciato in stato di libertà per ricettazione e contestualmente munito di decreto di espulsione e contestuale ordine del Questore a lasciare il Territorio Nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto travolge tavoli e clienti di una pizzeria in via dell'Aeroporto

  • Meteo, il gran caldo ha i giorni contati: torna il maltempo

  • Cede controsoffitto all'interno dell'ospedale Cisanello

  • Coronavirus in Toscana: 5 nuovi casi, di cui 2 a Pisa

  • Coronavirus in Toscana: 4 nuovi casi, di cui 2 a Pisa

  • Come richiedere la carta d'identità elettronica a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento