Gite in battello, passeggiate e birdwatching: rinnovata la convenzione con la Lipu

Eventi speciali sul lago per vivere la natura e conoscere il Massaciuccoli e i suoi abitanti

Lago di Massaciuccoli: rinnovata fino tutto il 2021 la convenzione tra l'Ente Parco Migliarino San Rossore Massaciuccoli e la Lipu per le gestione della Riserva del Chiarone. "Dagli anni '80 questa sinergia - spiega il presidente dell'Ente Parco Giovanni Maffei Cardellini - permette di far vivere questo territorio e far apprezzare agli abitanti e ai turisti le bellezze del lago. Una risorsa preziosa: vivendo la natura si impara a rispettare l'ambiente".

"La nuova convenzione permette di sviluppare iniziative per coniugare protezione naturalistica e fruizione - continua il direttore Riccardo Gaddi -  e prevede la manutenzione delle strutture, le attività di educazione ambientale per le scuole, moltissime possibilità di visita per il pubblico". A fronte di un rimborso annuo (fino ad un massimo di 38mila euro) l'associazione si occuperà della manutenzione e della riqualificazione delle strutture come i camminamenti in legno e le postazioni per il birdwatching, delle attività di ricerca e di monitoraggio dell'avifauna, dell'attività didattica per le scuole di ogni ordine e grado e di gestire il centro visite.

"Un accordo importante - commenta Ugo Faralli, responsabile nazionale Lipu 'Oasi e Riserve - che dà continuità ad un rapporto ormai trentennale tra il Parco e la Lipu che ha fatto della Riserva del Chiarone e del Paese di Massaciuccoli la porta d’ingresso al Parco nella sua parte settentrionale. La Lipu continuerà a portare avanti questo suo impegno con serietà come nelle altre 30 Oasi e Riserve in tutta Italia che l’associazione gestisce in convenzione con enti pubblici e privati. Con questa nuova convenzione le attività della Lipu a Massaciuccoli potranno avere un nuovo slancio per andare incontro alle esigenze degli oltre 40.000 visitatori che ogni anno visitano la Riserva". Conclude Andrea Fontanelli, responsabile Oasi Lipu 'Riserva del Chiarone': "Prevediamo nel 2020 di ricostruire una nuova postazione per il birdwatching e di consolidare il nostro ruolo di 'osservatorio della biodiversità” sul Lago di Massaciuccoli grazie anche ad una nuova partnership con l’Università di Pisa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella Riserva del Chiarone si riproducono, nidificano e svernano fino a 260 specie di uccelli, una caratteristica che rende il sito di importanza internazionale per l'avifauna acquatica. La Lipu gestisce, in un edificio di sua proprietà affacciato sul lago, il centro visite aperto tutti i giorni dalle 9 alle 18, che ospita al suo interno il museo interattivo e multimediale sull'ecologia della palude. All'esterno il percorso natura, camminamenti in legno con postazioni per il birdwatching, a ingresso libero e accessibile ai diversamente abili. Si possono noleggiare canoa e kayak per visitare il lago, si possono prenotare escursioni in battello elettrico e  programmare weeekend natura. Al primo piano c'è la foresteria con 10 posti letto. Nel 2020 alla Riserva del Chiarone sono programmati 16 eventi speciali, dal birdwatching per osservare i riti di corteggiamento e ascoltare i canti degli uccelli che nidificano nella riserva, alla gita in battello sul lago per vedere le stelle cadenti, passando per la liberazione degli uccelli curati presso i centri Lipu fino all'osservazione invernale delle specie che migrano verso sud.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto contro moto a San Giuliano Terme: muore 31enne

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Lutto all'Aoup: dottoressa muore a 36 anni

  • Coronavirus in Toscana: solo 5 i nuovi casi, 2 i decessi

  • Coronavirus in Toscana, solo 3 i nuovi casi: a Pisa zero nuovi contagi e nessun decesso

  • Coronavirus in Toscana, 18 nuovi casi: un decesso nel pisano

Torna su
PisaToday è in caricamento