Covid 19, il contributo di minihospital 'S. Pertini' per i test ai medici

MiniHospital "S. Pertini" di Capannoli (PI) ha attivato l’erogazione di test sierologici per la ricerca degli anticorpi per il COVID 19

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

MiniHospital, in collaborazione con SNAMI (Sindacato nazionale autonomo medici italiani), ha deciso di dare il proprio contributo e ha predisposto in tempi brevi la possibilità di eseguire esami sierologici (esami del sangue) per la ricerca degli anticorpi IgG e IgM anti-Covid 19 (con tecnica RT-PCR), capaci di segnalare se nell’individuo è presente una risposta immunitaria più o meno recente e se si deve procedere con approfondimenti diagnostici in accordo con disposizioni regionali. Si comprende come la conoscenza di tale condizione sia molto importante soprattutto per i medici di famiglia e per tutti gli altri operatori sanitari sul territorio, particolarmente esposti al rischio di ammalarsi e di diffondere il virus. L’obiettivo dell’iniziativa, oltre alla tutela nei confronti dei medici, è quello di contribuire alla conoscenza dei meccanismi della risposta immunitaria alla SARS-CoV-2, grazie alla successiva elaborazione dei dati eseguita in sinergia con tutti i professionisti coinvolti. La situazione sanitaria determinata dalla pandemia di Coronavirus richiede, oltre ad un comportamento responsabile che segua fedelmente le indicazioni ministeriali, un contributo il più ampio possibile da parte di tutti alla lotta alla diffusione del virus. Conoscere l’andamento epidemiologico nella popolazione sul territorio, degli operatori sanitari e di tutti i cittadini, e soprattutto individuare chi sia portatore senza sintomi, sarà molto importante per la prevenzione dei contagi ed anche per acquisire conoscenze, sul comportamento di questo nuovo virus, necessarie a chi sta operando sul campo o svolge attività di ricerca scientifica. Pertanto MiniHospital ha avviato dal 30 marzo la somministrazione del test a tutti i medici che avanzano la richiesta. Il percorso non riguarda soggetti sintomatici o in quarantena, che devono seguire rigorosamente le indicazioni previste dal percorso Covid 19 della ASL di riferimento e della Regione Toscana. Ovviamente, non sono solo i medici ed il personale sanitario in genere i destinatari dell’iniziativa: su richiesta del proprio medico di famiglia anche tutti i pazienti potranno accedere al test sierologico. L’esame viene eseguito solo per appuntamento e prevede un semplice prelievo di sangue: la permanenza nella struttura è quindi ridotta a pochi minuti, senza attese e seguendo un percorso dedicato esclusivamente a questo esame all’interno della struttura, controllato e sanitizzato dopo ogni erogazione e affidato a personale dotato dei dispositivi adeguati a garantire la sicurezza propria e dei pazienti. Per la prenotazione del test sierologico è possibile chiamare il MiniHospital allo 0587 609134. In fase di prenotazione l’accettazione potrà inviare via mail al richiedente la conferma della “prenotazione esame”, da mostrare alle forze dell’ordine in caso di controllo (in aggiunta alla eventuale richiesta del medico curante).

Torna su
PisaToday è in caricamento