Turismo, cresce 'Casciana Terme-Lari': +18,4% di arrivi nel 2018

Confermata la tendenza positiva del 2017, dopo diversi anni di calo

Anche nel 2018 il turismo a Casciana Terme Lari cresce. Lo affermano i dati diffusi dalla Regione Toscana. Si tratta di un’inversione di tendenza importante per il territorio, dalla vocazione turistica, ma che dal 2005 e fino al 2017 aveva visto diminuire i numeri relativi agli arrivi e alle presenze.

Dopo gli ottimi risultati del 2017, anche il 2018 registra una maggiore presenza di turisti e visitatori con un +18,4 % di arrivi e un + 3,6% di presenze rispetto all’anno precedente. La nuova destinazione turistica 'Casciana Terme Lari' si rafforza e lo dimostra anche il confronto rispetto ai dati del 2013, anno precedente alla fusione dei comuni: gli arrivi sono maggiori del 4% mentre le presenze sono aumentate del 15,5% rispetto a 5 anni fa.

Cambia anche la composizione di coloro che decidono di raggiungere la destinazione 'Casciana Terme Lari. Oggi si parla maggiormente straniero: l’arrivo dei turisti non italiani ha dal 2017 superato gli italiani, anche se questi ultimi nel 2018 torno a  crescere. Importante anche il confronto legato al tempo medio di permanenza dei turisti che oggi pernottano più di 4 giorni contro i 3.5 di 5 anni fa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sono dati estremamente positivi - afferma il Sindaco Mirko Terreni - che ci danno ragione rispetto alle tante cose fatte in questi cinque anni, a cominciare dalla scelta di iniziare a lavorare sul questo settore con uno studio specialistico che fosse anche un progetto organico di costruzione condivisa della destinazione turistica Casciana Terme Lari. Ma se questi dati sono positivi e segnano un’inversione di tendenza, non dobbiamo abbassare la guardia o cullarci sugli allori. Per sviluppare il turismo a numeri decisamente più importanti c’è ancora molto da fare e, se i cittadini vorranno rinnovarci la loro fiducia, nei prossimi anni ci impegneremo con ancora più forza per implementare un sistema di rete fra operatori del settore, investire nelle infrastrutture e nella mobilità, promuovere il territorio insieme anche con gli altri Enti, primo fra tutti Toscana Promozione Turistica.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto travolge tavoli e clienti di una pizzeria in via dell'Aeroporto

  • Meteo, il gran caldo ha i giorni contati: torna il maltempo

  • Cede controsoffitto all'interno dell'ospedale Cisanello

  • Coronavirus in Toscana: 5 nuovi casi, di cui 2 a Pisa

  • Coronavirus in Toscana: 4 nuovi casi, di cui 2 a Pisa

  • Come richiedere la carta d'identità elettronica a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento