Uccise un rapinatore durante un colpo: morto il gioielliere Ferretti

L'uomo, ormai in pensione, è stato stroncato da un infarto

E' stato stroncato da un infarto Daniele Ferretti, il gioielliere che, durante una tentata rapina il 13 giugno 2017 nel suo negozio di via Battelli, uccise uno dei rapinatori. La notizia è riportata dal quotidiano Il Tirreno.
L'uomo, 72 anni, ha accusato un malore nella sua abitazione di San Giuliano Terme ed è morto.
La sua posizione, dopo l'uccisione del malvivente, era stata archiviata come legittima difesa anche se Ferretti era stato duramente provato da quell'episodio. Pochi mesi dopo aveva deciso di andare in pensione e di chiudere la sua storica gioielleria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: negativi i test effettuati

  • Coronavirus: a Cisanello diversi casi in valutazione

  • Coronavirus: in Toscana due casi sospetti positivi in attesa di validazione

  • Coronavirus: le nuove misure varate oggi dalla Regione

  • Coronavirus, caso sospetto a Firenze: positivo il secondo tampone su un uomo

  • Prenotazione Cup, servizio sospeso su tutto il territorio

Torna su
PisaToday è in caricamento