Disperso in Arno: su Facebook il saluto degli amici di Davide

Terzo giorno di ricerche da parte dei vigili del fuoco che scandagliano il fiume. Secondo quanto ricostruito padre e figlio tornavano da una battuta di caccia di frodo

Sono riprese all'alba di oggi, sabato 15 dicembre, le ricerche di Davide Pellegrini, il 21enne disperso nel fiume Arno da mercoledì sera. Secondo quanto ricostruito, il ragazzo si è gettato per recuperare il barchino che si era allontanato dalla sponda del fiume, nonostante il padre Riccardo supplicasse di non farlo.
I due, padre e figlio, secondo gli investigatori, stavano tornando da una battuta di caccia di frodo nel parco di San Rossore: a suffragare l'ipotesi il ritrovamento di un fucile sul luogo della tragedia (il padre ne possiede diversi, regolarmente detenuti) e un daino morto, ucciso da un proiettile, rinvenuto lungo la sponda del fiume. Il padre è indagato per bracconaggio, anche se al momento la priorità resta quella di ritrovare Davide, nonostante lo scorrere delle ore spenga le speranze di ritrovare il corpo almeno in tempi brevi.

I ricordi degli amici

Intanto sulla pagina Facebook di Davide si moltiplicano i messaggi con i ricordi e i saluti degli amici, video e foto che ritraggono i momenti felici trascorsi insieme al 21enne.
"Eravamo piccolini e con grandi sogni...ora per te si sono interrotti...ma sarai per sempre a fianco a me per realizzare i miei. Ti voglio bene" scrive Daniele sotto ad una foto di Davide adolescente. Va ancora più indietro nel tempo Ilaria: una sua foto con Davide piccolissimi su una carriola: "Dove tutto è iniziato e dove tutto è finito... Niente sarà più come prima, questo posto non sarà più come prima. Fai buon viaggio mio piccolo Sampei". Sì, Sampei perchè, come il celebre personaggio del cartone animato, Davide amava la pesca. "Di fronte a queste tragedie non c'è nulla da dire ! Ma ti ringrazio ancora per tutte le volte che portavi il pesce a babbo quando stava male.. vai lassù a insegnare come si pesca" scrive Dario per ricordare l'amico risucchiato dal fiume su cui aveva trascorso tante giornate felici.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viale delle Cascine: muore alla guida mentre è fermo al semaforo

  • Dà in escandescenze e devasta il ristorante di fronte a clienti e proprietari

  • Cucina: undici ristoranti pisani nella guida 'L'Espresso'

  • Fisica, matematica, chimica: la Normale di Pisa è la prima università al mondo nella ricerca

  • Lutto all'Università: è morto il professor Berardo Cori

  • Bagno di folla per Mika in centro a Livorno: suona con lui uno studente Unipi

Torna su
PisaToday è in caricamento