Stazione Leopolda, cifra raggiunta: ci sono i soldi per saldare il Comune

Grande sostegno alle associazioni di Piazza Guerrazzi che mercoledì sera hanno potuto sentire la vicinanza della città con una cena molto partecipata

Missione compiuta. La cifra è stata raggiunta grazie alla straordinaria partecipazione dei tanti che hanno offerto supporto in queste settimane. Quasi 500 personeerano presenti mercoledì sera, 13 marzo, alla cena di sostegno della Stazione Leopolda, alle prese con il debito contratto nei confronti di Palazzo Gambacorti.
"È stata una dimostrazione di concreta e sincera adesione alla campagna di raccolta fondi lanciata dalla Casa della Città Leopolda per rispondere all’ultimatum del Comune di Pisa, che ha chiesto di saldare entro il 15 marzo il canone concessorio 2018 di 103.594,13 euro - affermano dall'associazione di piazza Guerrazzi - il debito è dovuto al mancato stanziamento del contributo comunale del 2013, che ha determinato un ritardo di un anno nel pagamento dei successivi affitti".

"Il messaggio emerso dalla campagna è chiaro - proseguono - la città non vuole perdere la Leopolda e quello che rappresenta. Tantissimi cittadini hanno offerto sostegno, sottoscritto la petizione on line e cartacea, donato preziosi contributi e partecipato all’evento conclusivo di mercoledì 13 marzo, realizzando un risultato straordinario, su cui in pochi avrebbero puntato alla vigilia. La cifra richiesta dal Comune è stata raggiunta: raccogliere un importo così alto in un mese, senza alcuna attività preparatoria, rappresenta un risultato prezioso, che mette in risalto le potenzialità aggregative della Leopolda e l’importanza del lavoro svolto dalle realtà associative".

"Le associazioni della Casa della Città Leopolda si augurano che il Comune di Pisa possa ora rispondere positivamente alla richiesta di dialogo nell’intento di poter approfondire la conoscenza delle funzioni svolte dalla Leopolda e riflettere sulle sue possibilità di valorizzazione e potenziamento" concludono da piazza Guerrazzi.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (9)

  • 500 persone a cena, che successo! Congratulazioni! La redazione ci potrebbe dare informazioni dettagliate sull' attività della Leopolda: elenco delle associazioni, attività, come aderire, convenzione con il comune ecc. ..... ?

  • Ottimo! bisogna abituarsi al fatto che con la crisi perdurante, le cose gratis non si possono avere. Spero che in futuro la gestione sia più puntuale e trasparente.

  • Fatemi capire. Il Comune dà i soldi all'associazione perché l'associazione paghi l'affitto al Comune? Cè qualcosa che non torna

    • No, il Comune ha chiappato i soldi dalla Leopolda perché il Comune non le pagava il contributo comunale. E' come dire che faccio una serata di beneficienza per pagare il mio debitore. Si ride un po' ....per non piangere.

  • Bene. Se si facessero cene solidali di questo tipo anche per sostenere le famiglie povere in città incapaci di pagarsi affitto e beni primari, saremmo una città all'avanguardia con un benessere insperato.

    • Raccolte di fondi per aiutare i poveri ne vengono già fatte, generalmente dalla Chiesa. Se hai un progetto tuo fammi sapere che aderisco volentieri.

      • Dalla Chiesa???Per aiutare i poveri?Bhuhauhauhuahauhauahauhaauha. Ok, questa era la battuta. Il commento vero qual è?

    • Avatar anonimo di Luca
      Luca

      E' arrivata la benaltrista

      • Pezzo d'idiota, non ho scritto che il gesto è inutile. Al contrario. Proprio perché ha trovato donatori, potrebbe essere ripetuto per gli indigenti. Io sono pronta a contribuire. Come sempre.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Edicola chiusa in Borgo: "Deve rimanere, è un simbolo di lotta alla mafia"

  • Cronaca

    Ecco la NightLAM: di notte si viaggia gratis a bordo dell'autobus

  • Cronaca

    Edifici Erp: al via le manutenzioni per gli immobili di via Galluzzi e via di Padule

  • Cronaca

    Piazza Sant'Antonio: all'asta l'ex stazione degli autobus

I più letti della settimana

  • I pesciolini d'argento (che non vivono nell'acqua): cosa sono e come proteggere la casa

  • Pisa Air Show: il programma dello spettacolo sul litorale pisano

  • Dermatite atopica: visite gratuite al Santa Chiara

  • Cinque ristoranti dove mangiare carne a Pisa

  • Pulizia e igienizzazione della lavatrice: alcuni consigli utili

  • Canapisa, tutto pronto: quartiere stazione blindato

Torna su
PisaToday è in caricamento