Via Montanelli: la Magistratura di San Marco dona un defibrillatore

Prosegue l'installazione dei defibrillatori in città. Nei giorni scorsi rubati due apparecchi

Mercoledì, 16 ottobre, è stata inaugurata una nuova postazione DAE n. 516 in via Montanelli (angolo via Cerboni).

La postazione, che va ad accrescere la lista dei defibrillatori automatici esterni presenti in città, è stata donata dalla Magistratura di San Marco, alla presenza dell’assessore alle Politiche sociali Gianna Gambaccini, il dottor Maurizio Cecchini e i rappresentanti delle Magistratura, le consigliere comunali Veronica Poli e Brunella Barbuti.

"E’ una grande gioia poter inaugurare un nuovo defibrillatore in uno dei quartieri più popolosi di Pisa - ha sottolineato l'assessore Gambaccini - in questo momento è particolarmente importante sostenere il lavoro portato avanti dall’Associazione Cecchini Cuore onlus a Pisa per rendere la città sempre più cardioprotetta, soprattutto in seguito ai recenti furti di due dispositivi nei quartieri di San Giusto e San Marco. Noi continueremo nella nostra opera e mi unisco all’appello del dottor Cecchini rivolto a chi ha rubato i due defibrillatori affinché torni sui suoi passi e li riconsegni alla comunità pisana”.

“Desidero infine ringraziare - ha concluso Gambaccini - l’associazione Regalami un sorriso onlus che, tramite l’interessamento del Prof. Ugo Boggi, in occasione della Pisa Half Marathon, ha donato un nuovo DAE per rimpiazzare quello recentemente rubato a San Marco, segno evidente che la solidarietà è sempre più forte dell’inciviltà”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Olio di semi mescolato con il gasolio: denunciati gestori di distributore

  • I migliori sport e i trucchi per accelerare il metabolismo e dimagrire

  • Via le Rene: trovata auto incidentata cappottata nel fosso

  • Nubifragio in Valdera: allagamenti e disagi

  • Scontro auto-pullman a Palaia: studenti restano bloccati all'interno dell'autobus

  • Aggredito mentre controlla il parcheggio dove lavora: 60enne in ospedale

Torna su
PisaToday è in caricamento