Via Montanelli: la Magistratura di San Marco dona un defibrillatore

Prosegue l'installazione dei defibrillatori in città. Nei giorni scorsi rubati due apparecchi

Mercoledì, 16 ottobre, è stata inaugurata una nuova postazione DAE n. 516 in via Montanelli (angolo via Cerboni).

La postazione, che va ad accrescere la lista dei defibrillatori automatici esterni presenti in città, è stata donata dalla Magistratura di San Marco, alla presenza dell’assessore alle Politiche sociali Gianna Gambaccini, il dottor Maurizio Cecchini e i rappresentanti delle Magistratura, le consigliere comunali Veronica Poli e Brunella Barbuti.

"E’ una grande gioia poter inaugurare un nuovo defibrillatore in uno dei quartieri più popolosi di Pisa - ha sottolineato l'assessore Gambaccini - in questo momento è particolarmente importante sostenere il lavoro portato avanti dall’Associazione Cecchini Cuore onlus a Pisa per rendere la città sempre più cardioprotetta, soprattutto in seguito ai recenti furti di due dispositivi nei quartieri di San Giusto e San Marco. Noi continueremo nella nostra opera e mi unisco all’appello del dottor Cecchini rivolto a chi ha rubato i due defibrillatori affinché torni sui suoi passi e li riconsegni alla comunità pisana”.

“Desidero infine ringraziare - ha concluso Gambaccini - l’associazione Regalami un sorriso onlus che, tramite l’interessamento del Prof. Ugo Boggi, in occasione della Pisa Half Marathon, ha donato un nuovo DAE per rimpiazzare quello recentemente rubato a San Marco, segno evidente che la solidarietà è sempre più forte dell’inciviltà”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola, nuovo incontro per la ripartenza: si va verso il prolungamento della didattica a distanza

  • Bimbo di 5 anni salvato dalle sofferenze di un tumore, i genitori: "Grazie"

  • Coronavirus in Toscana, 5 nuovi casi: un decesso a Pisa

  • Consegna a domicilio di cocaina: in manette due fratelli pusher

  • Sangue nella movida pisana: ragazzo colpito al volto da una bottigliata

  • Coronavirus, sette nuovi casi: nessun positivo in più a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento