Pisa città cardioprotetta: un nuovo defibrillatore nel parcheggio Pietrasantina

Un luogo significativo per la presenza ogni giorno di numerosi cittadini e turisti. La soddisfazione dell'assessore Gambaccini

Sabato 5 ottobre è stata inaugurata la nuova postazione DAE n. 514 nel posteggio degli autobus turistici in via Pietrasantina. La postazione, che va ad accrescere la lista dei defibrillatori automatici esterni presenti in città, è stata donata dalla società 'Treno Pisa Tour' con Ilaria Merlin, amministratore unico della società, e Michele Antonelli, alla presenza dell’assessore alle Politiche sociali Gianna Gambaccini, di Andrea Bottone, amministratore unico di Pisamo (gestore del parcheggio scambiatore), del dottor Maurizio Cecchini dell'associazione Cecchini Cuore onlus e delle consigliere comunali Maria Punzo e Veronica Poli.

"Desidero ringraziare i rappresentanti della società 'Treno Pisa Tour', insieme ad Andrea Bottone, amministratore di Pisamo, per aver contribuito a rendere cardioprotetta anche questa zona importante della città, frequentata quotidianamente da un grande numero di turisti e cittadini - ha sottolineato l'assessore Gambaccini - ancora una volta, un ringraziamento particolare al dottor Maurizio Cecchini per l’instancabile lavoro portato avanti a Pisa per rendere la città sempre più cardioprotetta non solo tramite l’installazione dei DAE, ma anche attraverso l’organizzazione di corsi gratuiti di primo soccorso che allargano sempre di più la fascia di popolazione formata a intervenire in caso di emergenza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A conferma dell’importanza di coprire sempre maggiori aree del territorio cittadino con i defibrillatori automatici, è dello scorso mese la notizia di un uomo che stava assistendo all’allenamento di nuoto della figlia è che è stato salvato dal personale del Liceo Buonarroti grazie alle scariche del defibrillatore presente in piscina. Negli ultimi anni, su 22 attivazioni dei DAE, sono 16 le persone che sono sopravvissute senza alcun danno neurologico, salvate da passanti o da colleghi di lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola, nuovo incontro per la ripartenza: si va verso il prolungamento della didattica a distanza

  • Bimbo di 5 anni salvato dalle sofferenze di un tumore, i genitori: "Grazie"

  • Coronavirus in Toscana, 5 nuovi casi: un decesso a Pisa

  • Consegna a domicilio di cocaina: in manette due fratelli pusher

  • Sangue nella movida pisana: ragazzo colpito al volto da una bottigliata

  • Coronavirus, sette nuovi casi: nessun positivo in più a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento