Gioco del Ponte, la denuncia degli animalisti: "Nella sfilata un'aquila innervosita dal frastuono"

La Lipu ha denunciato la presenza del rapace in una situazione di grande confusione che non si addice all'animale

Un momento della sfilata del Gioco del Ponte (foto A.Scatà/PisaToday)

La voce degli animalisti si alza sull'ultima edizione del Gioco del Ponte andata in scena sabato 25 giugno. A denunciare ciò che è avvenuto è Marco Niccolai della delegazione di Pisa della Lipu. "Durante l’edizione 2016 le migliaia di persone di tutte le età presenti, compresi molti stranieri, per non parlare delle numerose famiglie con bambini, oltre al tradizionale spettacolo hanno dovuto assistere anche allo sfilare di un grosso rapace, un’aquila con il suo falconiere - afferma Niccolai - il nobile animale appariva vistosamente provato, innervosito per il frastuono dei tamburi e dei fuochi d’artificio, per i suoni delle trombe e per le urla degli spettatori".

Cio' che è avvenuto, per la Lipu, è "eticamente diseducativo e irrispettoso delle peculiarità comportamentali di un fiero rapace schivo e solitario, certo non uso ad un’ostensione tanto chiassosa e prolungata da potersi configurare come maltrattamento ad un animale".
"Abbiamo contattato tempestivamente gli Enti di vigilanza preposti a tale compito, tra i quali il Corpo Forestale dello Stato, il Comune di Pisa, i Vigili urbani e i Carabinieri perché tale situazione non abbia a ripetersi nelle future edizioni del Gioco o in analoghe occasioni, confidando che gli organizzatori siano più accorti e rispettosi non solo verso le aquile ma anche verso altri animali che potrebbero soffrire durante tale tipo di manifestazioni" conclude Niccolai.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 254 nuovi casi in Toscana, 3.226 i contagi 

  • Coronavirus e commercio: dichiarato lo sciopero per punti vendita e supermercati

  • Coronavirus: 224 nuovi casi positivi in Toscana

  • Coronavirus, 305 nuovi casi in Toscana: salgono a 4.122 i contagi dall’inizio

  • Coronavirus: primi esiti positivi in pazienti trattati con farmaco 'anti-terapie intensive'

  • Coronavirus: i negozi che effettuano consegne a domicilio a Pisa e provincia

Torna su
PisaToday è in caricamento