Deposito bici rimosse, cambia sede: ecco come funziona il servizio

Il centro viene trasferito in via Battisti. Due volte al mese vengono rimosse le bici lasciate dove la sosta è vietata e anche quelle a cui mancano pezzi strutturali

Il deposito delle bici rimosse, che ha avuto finora la sua sede in via Galluppi, sarà trasferito da lunedì 9 maggio, in via Battisti, n° 71.
Il deposito sarà aperto nei giorni di lunedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle 9.00 alle 12.00 e il martedì e il giovedì dalle 14.30 alle 17.00.
Al deposito vengono portate le bici periodicamente rimosse; i proprietari delle bici rimosse hanno 6 mesi di tempo per rientrare in possesso del loro mezzo. Passati i sei mesi senza che nessuno abbia ritirato le bici, queste vengono messe in vendita.
Chi è interessato all’acquisto può chiamare il numero 344.8995928.

COME FUNZIONA LA RIMOZIONE DELLE BICICLETTE

Vengono rimosse le bici lasciate in luoghi dove la sosta è vietata, posteggiate sui marciapiedi, legate agli alberi, ai lampioni, alla grondaie e quelle a cui mancano pezzi strutturali. In genere la rimozione avviene due volte al mese, in giorni diversi per evitare di essere prevedibile e quindi inutile. Il giro inizia sempre dalla stazione.

Il servizio di rimozione delle bici abbandonate si attiva in seguito a segnalazioni  sul sito del Comune di Pisa o di Pisamo scrivendo a bertinim@pisamo.it e anche chiamando il cellulare dell’ufficio bici di Pisamo: 3929707002.

Pisamo gira la segnalazione alla Polizia Municipale che insieme alla ditta Alice si attiva per la rimozione del mezzo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spiagge di ghiaia a Marina, alga tossica 6 volte oltre i limiti: "Fate attenzione"

  • Scuola, nuovo incontro per la ripartenza: si va verso il prolungamento della didattica a distanza

  • Bimbo di 5 anni salvato dalle sofferenze di un tumore, i genitori: "Grazie"

  • Coronavirus in Toscana, 5 nuovi casi: un decesso a Pisa

  • Consegna a domicilio di cocaina: in manette due fratelli pusher

  • Sangue nella movida pisana: ragazzo colpito al volto da una bottigliata

Torna su
PisaToday è in caricamento