Don Bosco: scontata la pena vengono trasferiti a Brindisi per il rimpatrio

Si tratta di un 42enne e di un 31enne, entrambi cittadini albanesi. I due saranno imbarcati nei prossimi giorni per il loro Paese di origine

La Questura di Pisa questa mattina, 17 dicembre, ha proceduto all’accompagnamento al centro di permanenza per il rimpatrio di Brindisi di due cittadini albanesi appena scarcerati dal Don Bosco al termine delle rispettive pene detentive. I due sono stati scortati da personale esperto a bordo di due volanti del 113 e "nei prossimi giorni - fa sapere in una nota la Questura - saranno imbarcati per l'Albania".

Il primo, un 42enne, aveva appena finito di scontare una pena di due anni e 4 mesi per maltrattamenti contro familiari avendo anche colpito la moglie con una bottiglia alla testa durante la gravidanza. Il trasferimento al centro per il rimpatrio di Brindisi è stato disposto dal questore a seguito del rifiuto del rinnovo del permesso di soggiorno per questo reato e per i comportamenti violenti accertati contro la moglie ed i figli minori. Il secondo straniero è invece un 31enne con precedenti per furto, rapina, resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento, lesioni personali e ricettazione, ed aveva appena finito di scontare una pena di 3 anni e 9 mesi per un cumulo delle varie pene inflitte negli anni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore in bici travolto da un'auto

  • Cede il fondo stradale: chiuso cavalcavia della superstrada

  • Travolto in bici da un'auto: la vittima aveva 22 anni

  • Lungarno Pacinotti: cede la paratia e precipita dalle spallette

  • Coronavirus, l'epidemiologo fa il punto: "Massima allerta, ma niente panico"

  • A Marina di Pisa sbarca il 'tempio' degli hamburger di qualità

Torna su
PisaToday è in caricamento