Cooperativa Agape: si è dimesso il Consiglio di Amministrazione

Dopo le proteste dei sindacati il CdA ha deciso di rinunciare al mandato, rimettendo le decisioni sul futuro all'assemblea

Immagine di archivio

Il consiglio di amministrazione di Agape si è dimesso. Dopo gli scioperi e lo stato di agitazione permanente dei lavoratori, a fine febbraio era arrivata la presa di posizione della presidente Gessica Massei, che riconosceva lo stato di difficoltà della cooperativa, ma al tempo stesso rigettava le accuse di immobilismo. Ora il CdA lascia la direzione, spiegando che "le nostre dimissioni non sono un segno di resa o di rinuncia, bensì costituiscono l'occasione, attraverso il passaggio assembleare, per definire le scelte future della cooperativa e ricevere dall'assemblea (laddove condivise) un nuovo mandato pieno per il prossimo triennio, confermando la nostra disponibilità e il nostro impegno a proseguire su un percorso di rinnovamento e rilancio della società".

"La nostra scelta - sottolineano gli ex amministratori - non significa sottrarsi alle nostre responsabilità, bensì costituisce un'ulteriore conferma del nostro impegno a tutela e a difesa del futuro di Agape e dei suoi lavoratori, in questi mesi oggetto di un tentativo di destabilizzazione volta a creare artatamente nuovi equilibri di governance". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Peccioli: morta una donna

  • Maltempo: codice giallo per temporali nelle zone interne orientali della Toscana

  • Si sente male in agriturismo: morto

  • Cascina: il corpo di un 64enne ritrovato dietro la chiesa dell'Arnaccio

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

  • Alcol e droga a 16 anni: ricoverata in gravi condizioni

Torna su
PisaToday è in caricamento