Zanzara gigante sul litorale: lunedì notte il secondo attacco (speriamo) letale

La prima disinfestazione non ha dato il colpo definitivo ai fastidiosi insetti sollevando le proteste dell'opposizione. Stavolta circa seicento litri di adulticida diluito verranno 'spruzzati' anche nelle vie interne della costa

Il secondo attacco alla 'zanzara gigante', quello che assesterà un altro colpo importante al fastidioso insetto che sta creando non pochi disagi nelle località del Litorale, è già programmato per la notte fra lunedi 13 e martedi 14 maggio. Il primo, effettuato all’inizio della settimana, infatti, ha ridotto ma non eliminato presenza e aggressività dello 'zanzarone' molesto: così l’amministrazione comunale ha chiesto all’Ati Executive Clinner, la ditta incaricata delle disinfestazioni sul territorio comunale, un secondo trattamento adulticida straordinario.

Come da protocollo, venerdi e sabato 11 è stata effettuata la distribuzione in tutti i locali pubblici e i luoghi d’aggregazione della costa pisana dei volantini illustrativi dell’intervento che comincerà lunedì a tarda notte. Fra mezzanotte e le sei del mattino, infatti, tecnici incaricati, a bordo di un veicolo attrezzato con apposito nebulizzatore per spargere i circa seicento litri di adulticida diluito (letale per gli insetti ma non pericoloso per l’uomo), percorreranno, non solo le zone confinanti con il Parco e le altre aree verdi del Litorale, ma stavolta pure tutto il reticolo di vie e viuzze interne dei centri abitati di Marina di Pisa, Calambrone e Tirrenia in modo da assicurare la maggiore capillarità possibile all’intervento che escluderà soltanto le aree di proprietà privata.

L’arrivo in massa delle Aedes Rusticus, questo il nome scientifico delle 'zanzare giganti' è conseguenza dell’inverno e della primavera più piovose degli ultimi 50 anni. Che è la condizione ottimale per il loro sviluppo dato che questi insetti depongono le uova proprio nelle zone umide del Parco dove si trasformano da larve a zanzara vera e propria, colonizzando poi il territorio vicino. Questi insetti muoiono nel mese di giugno per ricomparire in autunno, qualora la stagione lo consenta.

Intanto proseguono come da programma gli interventi di disinfestazione ordinaria nei confronti delle zanzare tigri e di quelle comuni. Meteo permettendo, mercoledi 15 maggio l’intervento sarà effettuato nei quartieri di San Piero a Grado e La Vettola e in quelli di La Cella, Porta Fiorentina, San Martino, Sant’Antonio e Porta a Mare. Il giorno successivo sarà la volta di San Giusto, San Marco e Sant’Ermete e venerdi 17 di Riglione, Oratoio, Ospedaletto e Putignano. Quindi, lunedi 21 toccherà a Porta a Lucca, I Passi, San Jacopo, Campaldo e Porta Nuova, martedi 22 a Santa Maria e San Francesco e mercoledi 23 a Pratale, Don Bosco, Cisanello, San Michele e San Biagio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investita dal treno alla stazione di Firenze Rifredi: morta 21enne di Pontedera

  • Viale delle Cascine: muore alla guida mentre è fermo al semaforo

  • Cucina: undici ristoranti pisani nella guida 'L'Espresso'

  • Lutto all'Università: è morto il professor Berardo Cori

  • 'L'Amica geniale' saluta Pisa: terminate le riprese della fiction Rai

  • Bagno di folla per Mika in centro a Livorno: suona con lui uno studente Unipi

Torna su
PisaToday è in caricamento