Al Centro ustioni di Pisa un apparecchio in memoria delle vittime della strage di Viareggio

La donazione da parte del Rotaract club Viareggio/Versilia, Lega navale Viareggio, Club nautico Versilia e l’associazione 'Il mondo che vorrei'

Nella biblioteca dell’edificio 3 di Cisanello si è svolta stamani una piccola cerimonia per consegnare al dottor Antonio Di Lonardo, direttore del Centro ustioni, un apparecchio (moleculight) che, tramite fluorescenza, individua in tempo reale la presenza di batteri sulle lesioni.
Con questa donazione Rotaract club Viareggio/Versilia, Lega navale Viareggio, Club nautico Versilia e l’associazione 'Il mondo che vorrei' hanno voluto commemorare le persone morte la sera del 29 giugno 2009 per l’esplosione del gpl trasportato da un treno merci deragliato all’altezza della stazione di Viareggio.
I fondi sono stati raccolti grazie alla Regatalonga svoltasi lo scorso 23 giugno nelle acque prospicienti Viareggio.

(Nella foto da sinistra a destra: Marco Brusco (Club nautico Versilia), Daniela Rombi (in rappresentanza dell’associazione “Il mondo che vorrei” e madre di Emanuela Menichetti, morta a 21 anni in seguito alle ustioni riportate), Antonio Di Lonardo (direttore del Centro ustioni), Marco Serpi (Lega Navale di Viareggio), Luigi del Soldato (Rotaract club Viareggio Versilia))

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cisanello, tragico tamponamento tra auto: neonato perde la vita

  • Lungarno Pacinotti: cede la paratia e precipita dalle spallette

  • Muore in bici travolto da un'auto

  • Travolto in bici da un'auto: la vittima aveva 22 anni

  • A Marina di Pisa sbarca il 'tempio' degli hamburger di qualità

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 15 e 16 febbraio

Torna su
PisaToday è in caricamento