Doppio furto nella notte al ristorante 'Il Turista': "Dalle promesse sulla sicurezza si passi ai fatti"

Colpito due volte l'esercizio del consigliere comunale Antonio Veronese fra domenica e lunedì. Portati via circa 900 euro di contanti

Veronese dopo un furto subìto in passato (foto di repertorio)

Il quarto furto in 3 mesi. Il ristorante 'Il Turista' in Piazza Arcivescovado dell'ex candidato sindaco, ora consigliere comunale di minoranza, Antonio Veronese, ha ricevuto questa notte una nuova visita dei ladri. Una doppia visita, in quando hanno colpito prima intorno a mezzanotte, poi ancora dopo le 4 di mattina.

E' lo stesso Veronese a raccontare l'accaduto: "Sono passati entrambe le volte da via Corta, scavalcando il muro ed entrando forzando una porta sul retro. Ci sono i segni sull'intonaco della parete, hanno usato i cartelli stradali per aiutarsi a salire". Il primo furto si è consumato poco dopo la mezzanotte: "E' suonato l'allarme, sono venute le Guardie di Città e poi i Carabinieri. All'una e mezza è finita la trafila ed abbiamo chiuso. Poi alle 4.18 sono entrati di nuovo. In totale hanno portato via circa 900 euro di contanti e spiccioli che usiamo nell'attività ordinaria. Poi ci vorranno circa 150 euro per le riparazioni".

Ma più dei danni è l'insistenza del reato, in una zona centrale e controllata, a preoccupare Veronese: "Non posso che leggerci sprezzo della legge, una sfida alle istituzioni. Se succede questo in un'area molto presidiata, pensiamo a cosa possa verificarsi nel resto della città. Come consigliere comunale farò di tutto per far estendere la videosorveglianza, con controlli ai varchi per riconoscere auto rubate o senza assicurazione". 

Si rivolge poi alle istituzioni cittadine il consigliere: "Credo sia maturo il momento per un incontro con il Ministro degli Interni, affinché alle promesse sulla sicurezza seguano atti concreti. Si è spesso detto che il problema è la legge, che non permette di tenere in carcere chi delinque. Occorrono adesso risposte dalla politica affinché ci siano gli opportuni cambiamenti".

Il sindaco Michele Conti ha voluto esprimere la sua vicinanza a Veronese tramite Facebook, rilanciando il proprio impegno sulla sicurezza: "Stamani ho appreso del gravissimo episodio di furto subito dal Ristorante Il Turista; desidero esprimere al consigliere comunale Antonio Veronese tutta la solidarietà per il danno subito. Mi sono personalmente attivato presso le autorità competenti per affrontare la situazione della sicurezza a Pisa: il nostro lavoro in città deve continuare con maggiore incisività per contribuire a limitare fino ad azzerare questi episodi criminali. Contemporaneamente ho chiesto al deputato Edoardo Ziello di effettuare i passi necessari per sensibilizzare con urgenza il Viminale che ci affianchi e supporti ancora di più. Il percorso sarà lungo ma la strada è tracciata".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (10)

  • La Lega ha vinto promettendo sicurezza. Siamo in attesa di vederla. Per ora chiacchere. Ziello in primis

  • leggi, vere leggi. chi ruba, rapina, spaccia, guida da pazzo, evade le tasse e quantaltro deve pagare in proporzione al reato, senza sconto! c'è poco da blaterare scemenze in un peese dove (a pisa) viene fermata una rom già fermata 300 (trecento) volte per borseggio e sempre rilasciata. altro che telecamere!!

  • Quellodel ladro, assieme alla prostituzione, è il mestiere più vecchio del mondo. Dunque non credo che vi sia una qualche emergenza, a Pisa. Probabilmente costoro colpiscono dove c'è meno interesse a preservare la proprietà (quei 150 Euro di riparazioni potevano essere spesi in porte blindate o inferriate prima, no?), e più interesse a crogiolarsi nel vittimismo (vedi caso Anconetani). Inutile invocare l'intervento degli ex-amici leghisti: nessuno può imporre la legge marziale, e se fosse in vigore i turisti non verrebbero certamente più a Pisa. Già, per le poche ore che ci vengono, sono spennati in localetti dove servono pasti precotti spacciati per cibo italiano, o riempiti di cianfrusaglie made in China vendute da bottegai che l'artigianato non lo hanno mai visto nemmeno in foto. Questo è quello che di meglio abbiamo loro da offrire? E i musei? Vuoti. Vedi San Matteo. Vedi la Collezione Egittologica. Facciamoci due domande, prima di darci sempre e solo risposte. A domande che nemmeno ci poniamo, tra l'altro.

  • tante chiacchere in campagna elettorale,ma....non e' cambiato nulla!!

  • Ma quando c’era il pd fino a Maggio quanti furti!! Se non sbaglio l’ho avevano già rubato

    • Se non sbaglio, la grammatica non è un opinione.

  • serve che cambi la normativa nazionale. difronta al problema carceri abbiamo deciso di de penalizzare e scarcerare invece di costruirne di nuove... siamo la repubblica delle banane

  • Punizioni esemplari!!! Tipo quelle che usano all’estero

    • Ovvero? Il taglio delle mani? Non mi risulta che in Germania o negli Stati Uniti il diritto penale preveda misure diverse dalla galera o dai servizi socialmente utili per chi delinque.

  • Servono telecamere, pattuglie che girano, sani scappellotti ben assestati e rimpatri veloci se lorsignori sono stranieri.....

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Pontedera, butta la droga prima del controllo ma viene visto: arrestato

  • Cronaca

    Centro storico, ancora violenza: uomo accoltellato

  • Cronaca

    Scippa un'anziana ma viene fermato dai Carabinieri: arrestato 31enne

  • Cronaca

    RC auto: a Pisa costa il 10% in più rispetto la media nazionale

I più letti della settimana

  • Dramma sui lungarni: 25enne muore cadendo dalle spallette

  • Salta lo street food all'ex deposito bus: "Spaccio e gente che urina in pubblico, costretti ad annullare"

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 15 e 16 settembre

  • Cacciatore precipita in un burrone: è grave

  • Pontedera, esce di casa in bicicletta e non rientra: si cerca Rossano

  • Ricerche: ritrovato l'uomo scomparso a Pontedera

Torna su
PisaToday è in caricamento