Incile e canale Navicelli: via ai lavori di dragaggio dei fondali

L'obiettivo è rendere più profondi i tratti in questione per renderli navigabili anche dalle imbarcazioni di grandi dimensioni. I lavori, finanziati per 335 mila euro, dovrebbero concludersi entro luglio

Filippeschi e Caridi in un momento della conferenza stampa. In allegato le mappe degli interventi

Via ai lavori di dragaggio di canale Navicelli e Incile. Ad annunciarlo, questa mattina, lunedì 20 marzo, il presidente Navicelli Spa, Giovandomenico Caridi, insieme al sindaco di Pisa, Marco Filippeschi. "Il 2 marzo scorso - ha affermato Caridi - sono partiti i lavori di dragaggio di alcuni tratti del canale Navicelli. L'obiettivo è quello di raggiungere, lungo il suo asse centrale, una profondità di 3 metri. A breve partirà poi anche il dragaggio dell'Incile per il quale, al momento, si prevede di raggiungere un profondità di 2,5 metri. Con questi due interventi scaveremo complessivamente un volume di 35mila metri cubi".

L'obiettivo delll'azienda è inoltre mettere a gara il dragaggio di ulteriori 30mila metri cubi entro la fine del 2017. "Dal 2012 ad oggi - ha affermato ancora Caridi - abbiamo dragato complessivamente 70mila metri cubi di superficie. Un risultato piuttosto buono considerati anche i finanziamenti che arrivano".

Esprime soddisfazione per gli interventi in corso anche il sindaco di Pisa, Marco Filippeschi. "Dragaggi fondamentali - ha detto Filippeschi - per rendere pienamente operativa quest'area. Certo, gli interventi non saranno risolutivi ma risolveranno sicuramente molte criticità. Tutto questo mentre si sta completando la realizzazione dell'Incile con i lavori di costruzione del nuovo ponte su via Livornese, ed iniziano a procedere anche i lavori per la foce armata dello Scolmatore grazie ad un investimento di 15 milioni di euro".

I LAVORI. Gli appalti, affidati nel corso del 2016 alla Vanni Pierino Srl, prevedono il dragaggio entro la fine di luglio 2017 di alcuni tratti del canale Navicelli e dell'Incile (il tratto che collega Arno e canale Navicelli) più alcune darsene. Complessivamente l'investimento è di circa 335 mila euro. Le attività prevedono il conferimento dei sedimenti dragati in apposite 'tasche' ricavate 'a bordo' canale. Si tratta di una novità introdotta con lo Sblocca Italia che semplifica le procedure di conferimento: i fanghi dragati, prima del decreto governativo, dovevano infatti esserre trasportati altrove rallentando le operazioni di dragaggio e rendendole molto più costose.

I lavori al canale Navicelli sono iniziati il 2 marzo scorso. Al momento sono stati scavati 2.500 metri cubi su un totale di 30mila metri cubi previsti dal bando di gara. Per quanto riguarda i tempi di esecuzione degli interventi, affidati per un importo di 227mila euro, serviranno 60 giorni consecutivi di lavori.

Per quanto riguarda l'Incile sono attualmente in corso i rilievi che dovranno stabilire se lungo il tratto da dragare ci sia o meno la presenza di sedimenti bellici. "Un lavoro necessario - ha sottolineato Caridi - perchè l'Incile non è mai stato dragato". In questo caso l'intervento, affidato per 108mila euro, prevede di scavare una superficie di 5mila metri cubi. Per realizzare l'intervento serviranno 30 giorni consecutivi di lavori.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Persona investita da un treno in zona Pontedera: traffico ferroviario sospeso

    • Cronaca

      Regata delle Antiche Repubbliche Marinare per il Capodanno: vince Pisa

    • Cronaca

      Automobilismo: all'ombra della Torre ecco la Dallara P217

    • Cronaca

      Apertura straordinaria delle Mura: oltre 14mila persone a passeggio

    I più letti della settimana

    • Sfuggono al controllo della Polizia e finiscono fuori strada: travolti due passanti

    • Bientina, travolto da un'auto: muore 37enne

    • Via Carducci, chiude storica erboristeria: "Il centro sta morendo"

    • Apre una nuova sala da tè per conoscere da vicino l'antica bevanda

    • Scontro tra due auto a Santa Croce sull'Arno: due feriti

    • Festa per il Capodanno: Pisa entra nel 2018

    Torna su
    PisaToday è in caricamento