homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Università: la monoposto dell'E-team corre sulla pista in Germania

La squadra corse dell'Ateneo pisano è impegnata nella settima edizione della Formula Student Germany dove, tra prove statiche e prove dinamiche, dovrà confrontarsi con 110 squadre provenienti da 20 paesi. La diretta delle gare in live streaming

La squadra corse dell'Università di Pisa

La squadra corse dell’Università di Pisa scende in pista con la nuova monoposto sul circuito di Hockenheim: dal 31 luglio al 4 agosto i 15 ragazzi dell’E-team, capitanati da Andrea Mascellani, saranno impegnati nella settima edizione della Formula Student Germany (FSG), dove si misureranno 110 squadre provenienti da 20 paesi diversi. A pochi giorni dalla presentazione della nuova vettura - la ET5 - i ragazzi sono volati in Germania per competere nelle gare della FSC, la Formula Student Combustion, che quest’anno sarà trasmessa in live streaming, con commento in inglese, sul sito ufficiale. Nelle varie prove che compongono la FSC, il team pisano si confronterà con altri 77 team, di cui tre italiani, provenienti dalle università di Roma La Sapienza, Padova e Viterbo.

Le giornate di Hockenheim partiranno con l’insediamento ai box e l’ispezione tecnica da parte di giudici che, con alcune prove, dovranno verificare se la macchina è a norma di regolamento: la monoposto deve frenare bloccando le quattro ruote, non deve fare troppo rumore e, inclinata a 60 gradi, non deve perdere liquidi. Da giovedì la ET5 sarà poi impegnata nella gara vera e propria, che consiste in due parti: la prima è la parte statica, in cui la macchina si deve presentare davanti a una commissione di esperti  che verificano il progetto tecnico, l’analisi di costi e il business plan che i ragazzi devono elaborare ipotizzando che la macchina venga messa in produzione.

Venerdì, sabato e domenica le vetture universitarie saranno invece chiamate a confrontarsi nella parte dinamica, con quattro gare specifiche molto spettacolari: la prova su pista bagnata, la prova di accelerazione su 75 metri, un giro secco del circuito e infine la Endurance, la gara dinamica vera e propria in cui gareggeranno 3-4 macchine alla volta, con sorpassi regolamentati.

In bocca al lupo, dunque, al team dell’Università di Pisa che a settembre sarà poi impegnata nella Formula SAE Italy sul circuito di Varano de' Melegari (PR).

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      Aurelia, auto si ribalta nella notte: 44enne perde la vita

    • Cronaca

      The Jungle, sospesa l'apertura dell'area concerti: "Le regole vanno rispettate"

    • Cronaca

      'Premio Pisa Donna' a Maria Grazia Bongiorni e Elena Carpi

    • Cronaca

      Piazza dei Cavalieri: oltre mille persone per la 'Cena in Bianco'

    I più letti della settimana

    • Incidente su viale D'Annunzio: muore motociclista

    • Auto tampona camion in superstrada: muoiono due bambine

    • Elezioni comunali a Cascina: Susanna Ceccardi vince il ballottaggio

    • Cascina, il post su Imagine 'costa caro' al sindaco: bloccato il profilo Facebook

    • Bambine morte nell'incidente in superstrada: l'auto tranciata dal camion

    • Ac Pisa 1909, Lucchesi lascia i nerazzurri: "Termina qui la mia avventura"

    Torna su
    PisaToday è in caricamento