Edicola trasformata in negozio di souvenir: mille euro di multa

L'esercizio del centro storico aveva occupato i propri banchi per due terzi dello spazio con l'oggettistica, non rispettando di fatto la regola di dover vendere principalmente giornali e riviste

Continuano i controlli sugli esercizi commerciali da parte della squadra annonaria della Polizia Municipale. Ieri, venerdì 9 febbraio, è stata la volta di un'edicola del centro storico che è stata multata per 1000 euro perché non rispettava la regola principale di questo tipo di attività: vendere principalmente giornali e riviste. Invece il venditore scoperto dagli agenti di via Battisti esponeva di tutto, occupando i due terzi dello spazio espositivo per souvenir ed oggettistica varia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel corso dei controlli, è stata comminata ad un altro esercizio commerciale una multa da 169 euro per l'occupazione di suolo pubblico non consentita, in quanto scaduta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola, nuovo incontro per la ripartenza: si va verso il prolungamento della didattica a distanza

  • Bimbo di 5 anni salvato dalle sofferenze di un tumore, i genitori: "Grazie"

  • Coronavirus in Toscana, 5 nuovi casi: un decesso a Pisa

  • Consegna a domicilio di cocaina: in manette due fratelli pusher

  • Sangue nella movida pisana: ragazzo colpito al volto da una bottigliata

  • Coronavirus, sette nuovi casi: nessun positivo in più a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento